PRODUZIONI VEGETALI 

STRUTTURA DEL CORSO ALI 62 Q PRODUZIONI VEGET ERBACEE a CAVOLFIORE ORTICOLE 2 1 15/12 Seconda foglia 1/12 20/3 1/1 Inizio levata Inizio accestimento 1/6 20/5 10/5 CICLO E A IN VIVAIO aprile CAVOLFIOR suolo cavolfiore. o Concimazione SCHEDA TECNICA Irrigazione Raccolta da fine agosto Produzione 30-40 t/ha Cultivar Late variety Vedi Schema LEGUMINOSE DA GRANELLA a giugno dell anno successivo vedi elenco cultiv Difesa Verifiche ar a pagina 203 di riepilogo e note a pagina 4 3 EE Capitolo 2 e Libro digital azione da fonti ma della fertilizz Riduce il proble da granella. delle leguminose e morfologici . teri botanici zione simbiotica i principali carat 1. Descrivi ste l azotofissa in che cosa consi climatiche della fava? . 2. Definisci del cece in Italia esigenze pedo e le azion sono coltiv 3. Quali rale della chia. tecnica coltu 4. Indica la logici della lentic i caratteri morfo lo. fagiolino. 5. Descrivi fagiolo e del entali del fagio botaniche del esigenze ambi 6. Indica le caratteristiche pisello. raffronto delle ambientali del 7. Esegui un e le esigenze teri botanici carat i a 8. Indic Migliora la fertilità del suolo a favore non rinnovabili delle colture in successione OSTA APERTA QUESITI A RISP A OSTA MULTIPL inose delle legum coli radicali 1. Nei tuber ci di fissare: batteri capa a ossigeno b azoto nica c anidride carbo lenticchia 4. Il ciclo della di: i a 70-80 giorn i b 90-100 giorn i c 150-180 giorn o si sviluppan onale Alto valore nutrizi nale a semina autun Prodotti tradizi Produzioni tipiche sciuta di qualità ricono o2.6 Vantaggi dell az tofissazione. ha la durata V 1. V F V F V F ati baccelli. i sono chiam fisI fiori dei legum capacità azoto hanno scarse Le leguminose semi si satrici. del peso dei l incremento ra. con fava cità di fioritu Nella nto della preco ottiene un aume . idrici ni erante ai ristag Il cece è intoll F ORTICOLE 201 Capitolo 4 CAULIFLOWER inquadrament o bota Divisione Magnoliophyta Classe Magnoliops ida nico Ordine Cappa rales Famiglia Crucif ere Genere Brassi ca sp. Botanica e car atteri morfolog Le piante ortic ole del genere Brassica (fam antichissimi. iglia Crucifere Al genere Bras ) sono piante sica apparteng cea var. botry coltivate da temp ono le seguenti tis (cavolfiore); i specie e varie Brassica olera oleracea var. tà: Brassica olera cea var. capit sabauda (cav ata (cavolo capp olo verza); Bras xelles); Bras uccio); Brassica sica oleracea sica oleracea var. gongylode var. gemmife (cavolo da forag ra (cavolo di s (cavolo rapa gio); Brassica Bru); Brassica olera esaminato solta oleracea var. cea var. acep pekinensis Rupr nto il cavolfiore hala . (cavolo cine sono comuni dato che le sue a quelle delle se). Verrà qui esigenze clima altre varietà tiche e la tecn Il cavolfiore si sopra elencate. ica colturale caratterizza per una infio da peduncoli rescenza (cori fiorali e fiori mbo) globosa, ingrossati e Pianta a ciclo addensati, di grande, costi biennale, ha colore bianco tuita una radice fitto fusto, di altez o giall ognolo. za variabile da nante non molt G LOSSARY 15 a circa 40 di brattee amp o profonda, ma cm, presenta all es ie e spesse, di robusta. Il Brattea: colore verde tremità un num fiore avviene più o meno inten esclusivamente ero variabile Bract so. La riproduzi per seme. Il nerastri o brun frutto è una one o-rossastri, la del cavolsiliqua, con semi cui germinab di colore scur ilità può dura o, ATLANTE APPLICA re fino a circa 5 anni. TIVO ici Pianta di favino li Noduli radica Cavolfiore one della fava grandi, e hanno semi fiori. chie microsperm entazioni sui 5. Le lentic e poche pigm cascola cotiledoni gialli si, avviene la °C lo, durante l ante superiori a 15 6. Nel fagio erature sono temp le se dei fiori °C. e inferiori a 30 macroterma. è una pianta o pisell Il 7. COLTIVAZIONI Cavoli e Cavol fiore CAVOLFIORE - la germinazi SO VERO O FAL 4. onali capacità Vantaggi della ne di azoto ssazio zione per la produ del per la semina a del terreno eratura minim 5. La temp inferiore a: deve essere fagiolo non a 8-9 °C b 12-13 °C c 15-20 °C , granella secca terizzata da pisello carat è detta: La varietà di nuto proteico e fosfa- 6. elevato conte mi potassici seme liscio ed conci dei one aginosa la distribuzi a varietà prote 3. Nel cece, : gio fatta forag e b varietà da ipale tici deve esser industria lavorazione princ c varietà da a prima della ipale azione princ b dopo la lavor a c dopo la levat 3. 255 VEGETALI ERBAC e ruolo un important 110 se assumono simbionzotofissazione tica Le legumino terizzate dall a simbiosi, zione simbion to sono carat che vivono in L azotofissa G LOSSARY nibile in quan . Fra i batteri obium, soste (2.4) yrhiz ni ltura Brad terre ibile: per un agrico la fertilità dei re Rhizobium, Agricoltura sosten ture di migliorare ono al gene ali in molte spetica in grado ati apparteng Sustainable agricul ano noduli radic metabolismo i e specializz ium, che form fi con i più important m, Azorhizob u, chemiorganotro , Mesorhizobiu cendo la prod Gram-negativi indu ri se, Sinorhizobium batte legumino ionti se (2.5). Sono radicali delle o come simb cie di legumino trano nei peli ri si comportan utilizzabili e aerobi. Pene in cui i batte e combinate respiratorio rcoli radicali, sferico in form getica. I li, detti tube re l azoto atmo come fonte ener fissa ta zione di nodu di o pian grad dalla coltivazione Sono in i prodotti intracellulari. naturale o della zano i metabolit distribuzione ospiti e utiliz dalle piante in funzione della loro produttività. enti nel suolo e per la rizobio diretrizobi sono pres o un ruolo chiav apportando il nire hann e avve se può , che lazione dipende delle legumino l inoculazione esso dell inocu e necessaria ientali. semente. II succ A volte si rend condizioni amb inoculando la ta alle nuove suolo oppure ionte si adat tamente sul o batterico simb cepp il da come e azoto ssazion Vantaggi dell PRODUZIONI capacità Vantaggi della ne di azoto ssazio per il terreno QUESITI A RISP Cavoli natalizi Cavoli carnevalesc hi Cavoli marzatici aratura, sarchiature , rincalzature 20.000-35.000 piantine/ha N: 150-170 kg/ha P2O : 70-90 kg/ha 5 K2O: 180-200 kg/ha 3.000-4.000 m3 /ha Densità investiment le 129 NOTE I Lavorazione del Scelta varieta un efficace Glossary, bilingue, che favorisce la connessione incrociata con la microlingua inglese. EPOCA DI RACCOLTA Fine agosto tutto settembre Ottobre - novem bre Novembre - dicem bre Febbraio Marzo o Luglio Agosto Settembre Ottobre Luglio 4.23 Quadro riassu ntivo delle epoch e di semina, trapia nto e raccolta del 541 402 310 Fine maggio - tutto giugno marzo Maggio - giugn Metà maggio Metà giugno Fine giugno Invernale 297 252 208 IANTO IN PIENO CAMP O Febbraio - fine mappe, disegni, illustrazioni ed atlanti illustrativi e schede tecniche riepilogative, attivamente contestualizzati nell argomento e compiutamente didascalizzati per definire concretamente i concetti richiamati e le conoscenze trasversali didatticamente più formative; PIENO SVILUPPO RAPIDO 198 170 139 EPOCA DI TRAP ) Fine marzo - metà VMAX (m3/ha) ACCRESCIMENTO POSTTRAPIANTO Argilloso Franco Sabbioso Fine agosto metà settembre Gennaio (su letto caldo Estivo particolar e temperatu erature, sopr Le avene sono tenti alle bass e alle alte temp e meno resis nno-vernina ibili al secco vazione autu seme. Sono anch risultano sens impiego in colti produzione del pertanto il loro gatura fino alla ). ento e all orzo; dine (Sud Italia rno e l inizio fine dell inve di bassa latitu rispetto al frum la tra zone no. uita alle ristretto fatto di terre è quella eseg deve essere o esigente in na più idonea men ale semi la cere na è il Nel Nord Italia agli altri, l ave etto Risp a. della primaver i: enti parametr base dei segu re fatta sulla vare deve esse varietà da colti La scelta della tardive); ie, med , ); o, nero (precoci Q precocità co, rosso, grigi granella (bian ); Q colore della (vestita o nuda sono llettamento. della granella produttive, vi Q aspetto G LOSSARY avversità e all a e altamente a alle principali biente italiano Q resistenz Varietà precoce: , idonee all am erne mod ia. tà Fulv Early variety e ta Tra le varie lla Antonia, Dona Nove , Susa Varietà tardiva: Primula, 2. Capitolo 4 PO - CON EPOCA DI SEMIN COLTURAL Primaverile Autunnale o; eratamente fredd ntali umido e mod Esigenze ambie do di inizio spia zone con clima attutto nel perio re mente adatte ra ottimale per 205 IN PIENO CAM TIPO DI TERRENO Maturazione Antesi Spigatura Botticella massi (Vmax ) in relazione mi di adacquamento fase produttiva al tipo di terreno e alla del cavolfiore in campo (solo per pieno aspersione, per le gli impianti irrigui per tata e per le colturmanichette ad alta pore protette). 1/7 Italia Centrale. Germinazione di novembre in Fase ata verso la metà in dieci fasi: 0) germinazione; ; a autunnale, semin pianta tive per una coltur dei cereali, che suddivide la ura; 6) antesi;7) maturazione lattea date sono indica ciclo ico dell avena. Le impiegata per descrivere il 4) botticella;5) spigat era; biolog bandi Ciclo a cks, 1.45 foglia proposta da Zado to;3) levata ed emissione della Scala fenologica pianta;2) accestimen e fisiologica. azion 1) sviluppo della matur 9) ; cerosa 8) maturazione eratu 2. La temp è: a 10 °C b 15 °C c 20 °C DECREMENT CIMAZIONE Quantitativo di I POTASSICA K2O da sottra standard rre (-) alla dose Apporto stand ard male per una produdi K2O in situazione norINCR zione di 28-42 U 30 kg se si Quantitativo di EMENTI t/ha prevedono produ a 28 t/ha; zioni inferiori giunto (+) alla K2O che può essere agU dose standard 150 kg/ha U 30 kg in caso in di apporto di amme zione normale caso di terreni con dotacoltura precedente U 30 kg se si ndante alla U prevedono produ 200 kg/ha in caso periori a 42 t/ha zioni sudi terreni con zione scarsa dotaU 50 kg/ha in caso di terreni con dotaz elevata ione 4.22 Valori 7-8-9 6 5 4 3 CAVOLFIORE e d c b 0 Data COLTIVAZIONI IN PIENO CAMPO - CON DECREMENT CIMAZIONE Quantitativo di I FOSFATICA P2O5 da sottra standard rre (-) alla dose Apporto stand normale per unaard di P2 O5 in situazione INCR produzione di U 20 kg se si 28-42 t/ha Quantitativo di P EMENTI prevedono produ a 28 t/ha; zioni inferiori giunto (+) alla 2O5 che può essere agU 80 kg/ha in caso dose standard U 10 kg in caso di terreni con dotaz ione U 20 kg coltura in prece di apporto di ammendante alla normale se si prevedono dente U 100 kg/ha in produzioni superio caso di terreni zione scarsa con dota- U ri a 42 t/ha 10 kg in caso U 30 kg/ha in caso di basso stanza di terreni con dotaz organica nel suolo tenore di soelevata ione col1.44 Avena: (a) parte tura in campo; (b) ; (c) basale del cespo spi(d) infiorescenza; ghetta; (e) fiore. Scala di Zadocks V Cavolo cappuccio Cavolo verza Cavolo di Bruxe lles Livello del terreno 20 40 Orizzonti superficiali F V F V F .................. trova l ................ po della cui interno si svilup MANCANTI ................, al necessarie allo LE PAROLE si .................. ......................... da uno a diver autonomo. ulate le ......... sono presenti menti ......................... quali sono accum delle leguminose negli avvicenda pato un ......... sviluppati, nei 1. Nei frutti abbia svilup resi..................; ................ molto e prima che la dotazione gico ................ così ......... biolo are ......... e due .................. ciclo taggi ......... da un ......., per avvan o dopo l ....... caratterizzata piantina subit ........................... miglioratrice, rsali (da di un cereale è una coltura ................ unive o seminata prima 2. La fava ........ le .................. spess sia è ......... o ....... ......... zand no. ......., utiliz ta nel terre le file è ......... ........................... e comun................ lascia anicamente a ........................... da adottare tra ....... e ......... nient ......... ......... ......... conve dua di i ......... uata mecc distanza più .......................... preferisce terren a del cece è effett di ................................... La i processi ......... ........................., 3. La semin ....... durante termina con le seminatrici ma teme il ......... .......... che ........................... frumento) sia i più diversi, to ........ imen ........ terren re ai a ........ semp allo si adatt un buon riforn (con uno stelo degli steli che rimangono le assicurino 4. La lenticchia deter minato ....... ................, che a sviluppo que .................. ........................... lo può essere: ato (con gli ........ per facilitare a di fagiolo po indetermin ........................... ......................... 5. La piant uni.............); a svilup i fiori si sviluppano dalle azione del ......... una .................................. sistem a re un ..................... o buon ment tiscan ................), eseguire una ......., che garan stato .................. del pisello è necessario ........................... azione ere un buon 6. Nella coltiv acque e otten delle ....... . ........................... ....... omogeneo ........................... forme e uno . Lo oto atmosferico 2.7 Fissazione dell az li, che contengono oli radica olarmente sviluppo dei tuberc dell azoto, è partic i rizobi fissatori nti superficiali del suolo. La intenso negli orizzo raggiungere anche i 120 può sé per di radice cm di profondità. Strato coltivato Cavolo rapa 60 80 Cavolo cinese Orizzonti profondi 100 Cavolo da foragg io Cavolo ornamentale 120 cm COMPLETA Per concretizzare le conoscenze acquisite, ogni Capitolo è accompagnato da una propria sezione di Verifiche di diversa tipologia che sono, a loro volta, espanse in maniera interattiva sul Libro digitale. 0045.StrutturaDelCorso.indd 11 Diversificati e copiosi sono i materiali disponibili sul Libro digitale, che accompagna il testo cartaceo, e che comprendono in sequenza: Mappe di riepilogo interattive con doppia traccia audio bilingue, Italiano/English; Video-option con segnalazione della disponibilità di video tematici; Approfondimenti testuali ed esercitativi; Verifiche interattive supplementari a quelle del testo. I supporti multimediali (Libro digitale e Aula digitale) sono accessibili e scaricabili dal sito digitale.capitello.it Libro digitale 3/18/19 1:26 PM

PRODUZIONI VEGETALI 
PRODUZIONI VEGETALI 
Volume A - Erbacee