PRODUZIONI VEGETALI 

COLTIVAZIONI ORTICOLE 221 Capitolo 4 Lactuca sativa, varietà crispa. Lattuga da taglio, lollo, foglie di quercia; Lactuca sativa, varietà longifolia (lattuga romana, Little gem, miniromana, romanella); Lactuca sativa, varietà angustana (lattuga da stelo, lattuga-asparago). una essenza erbacea, annuale, il cui apparato radicale è superficiale, con radice fittonante abbastanza corta. Durante le prime fasi di crescita, le foglie sono disposte a rosetta ma in seguito possono formare un grumolo con foglie molto serrate (cappuccio) oppure con foglie espanse e aperte. Le lattughe da taglio non danno luogo al grumolo, in quanto la pianta rimane nello stadio di rosetta con le prime foglie mentre quelle più recenti assumono posizione eretta. Il colore della foglia può variare dal verde al rossastro-violaceo. Quando viene lasciata fiorire presenta infiorescenze a pannocchia, con capolini di 10-25 fiori ermafroditi, piccoli, giallastri. I fiori si aprono alla mattina, assai presto, e di solito rimangono aperti per circa mezz ora, anche se in condizioni di cielo coperto e temperature basse possono rimanere tali per più tempo. La fecondazione è prevalentemente autogama. Esigenze ambientali G LOSSARY Terreno di medio impasto: Medium-textured soil Lattuga iceberg tonda La lattuga gradisce terreni di medio impasto, ben dotati di sostanza organica, con buona capacità di ritenzione idrica e un pH subacido (6-6,5); sensibile alla salinità, tollera una conducibilità elettrica del terreno non superiore a 0,8 dS/m. Le piantine, nelle prime fasi di sviluppo, subiscono danni irreversibili da gelo se la temperatura si mantiene regolarmente al di sotto di -2 °C. La vernalizzazione delle piantine e il fotoperiodo lungo comportano l induzione a fiore e la successiva emissione precoce dello scapo fiorale. In pieno campo, anche le alte temperature stimolano l induzione a fiore dopo una fase iniziale con bassi livelli termici. Il riscaldamento artificiale in ambiente protetto è indispensabile quando si vogliono accelerare i cicli produttivi durante i periodi notoriamente caratterizzati da basse temperature, considerato che i valori termici ottimali sono di 22-24 °C di giorno e 16-18 °C di notte, con UR inferiore al 60%. Lattuga romana Lattuga trocadero Lattuga asparago Radicchio rosso lungo 0095.Capitolo_4b.indd 221 Radicchio rosso tondo 3/15/19 3:45 PM

PRODUZIONI VEGETALI 
PRODUZIONI VEGETALI 
Volume A - Erbacee