PRODUZIONI VEGETALI 

COLTIVAZIONI ORTICOLE G LOSSARY Peperone dolce: Sweet pepper 4.25 Peperoncino piccante a bacca tonda. 207 Capitolo 4 zioni potrebbero causare la colatura dei fiori con successiva deformazione e cascola dei frutticini. Un regime termico costante con temperature diurne di 21-28 °C e notturne di 15-18 °C fino alla piena fioritura è necessario per evitare danni alla produzione. La temperatura ottimale del substrato è di 15-20 °C. Per quanto riguarda l esigenza fotoperiodica, il peperone è considerato a giorno indifferente. Alla luce del fatto che, in questi ultimi anni, le temperature estive diurne superano sempre più spesso i 35-36 °C con modeste variazioni tra il giorno e la notte, non devono stupire né allarmare i valori 30-33 °C indicati come limiti massimi per il successo della coltura. Per aggirare questo serio ostacolo termico , il coltivatore di peperone (ma anche di melanzana) ha tre possibilità: 1. scegliere nuovi periodi colturali che escludano la piena estate; 2. spostare la piantagione dal pieno campo alla serra (per controllare artificialmente temperatura, umidità e luce); 3. ricorrere alle nuovissime varietà di peperone, capaci di sopportare alte temperature grazie anche alla potenziata copertura fogliare. Scelta varietale Per la buona riuscita della coltura dal punto di vista sia qualitativo sia quantitativo la scelta varietale è di notevole importanza e dipende da: qualità richiesta dal mercato (colorazione, forma, pezzatura della bacca); adattamento alle condizioni pedoclimatiche; buona copertura dell apparato fogliare (per evitare scottature alle bacche); resistenza o tolleranza ai più diffusi patogeni (tracheomicosi, virus, batteriosi). 4.26 Sezione trasversale di bacca di peperone. consigliabile orientarsi su ibridi F1. Secondo la loro forma, si distinguono quattro tipi commerciali di peperoni dolci: peperoni dolci lunghi (appuntiti); peperoni dolci quadrati (senza punta); peperoni dolci quadrati appuntiti ( trottola ); peperoni dolci di forma appiattita ( topepo ). Le varietà tradizionali sono il Quadrato d Asti giallo e rosso, il Nocera (giallo e rosso), il Yolo Wonder T.M.R., tutti del tipo quadrato ; il Corno di toro (giallo e rosso) del tipo lungo; Sigaretta (biondo) del tipo acuminato. Fra quelli piccanti, noti come peperoncini (4.25), il Piccante di Cayenna (allungato) e il Ciliegia piccante (rotondo). Oggi sono in commercio nuove cultivar e ibridi con capacità produttive assai elevate, con predominanza di tipi a bacca quadrata. stata assegnata l IGP al Peperone di Senise e al Peperone di Carmagnola, mentre è stata attribuita la DOP al Peperone di Pontecorvo (4.28). Peperone cv. Sienor 0090.Capitolo_4a.indd 207 Peperone cv.Theos Peperone cv.Tolomeo 3/15/19 3:45 PM

PRODUZIONI VEGETALI 
PRODUZIONI VEGETALI 
Volume A - Erbacee