4.3 Cavoli e Cavolfiore

COLTIVAZIONI ORTICOLE 4 3 201 Capitolo 4 Cavoli e Cavolfiore CAVOLFIORE - CAULIFLOWER inquadramento botanico Divisione Magnoliophyta Classe Magnoliopsida Ordine Capparales Famiglia Crucifere Genere Brassica sp. Botanica e caratteri morfologici G LOSSARY Brattea: Bract Le piante orticole del genere Brassica (famiglia Crucifere) sono piante coltivate da tempi antichissimi. Al genere Brassica appartengono le seguenti specie e varietà: Brassica oleracea var. botrytis (cavolfiore); Brassica oleracea var. capitata (cavolo cappuccio); Brassica oleracea var. sabauda (cavolo verza); Brassica oleracea var. gemmifera (cavolo di Bruxelles); Brassica oleracea var. gongylodes (cavolo rapa); Brassica oleracea var. acephala (cavolo da foraggio); Brassica oleracea var. pekinensis Rupr. (cavolo cinese). Verrà qui esaminato soltanto il cavolfiore dato che le sue esigenze climatiche e la tecnica colturale sono comuni a quelle delle altre varietà sopra elencate. Il cavolfiore si caratterizza per una infiorescenza (corimbo) globosa, grande, costituita da peduncoli fiorali e fiori ingrossati e addensati, di colore bianco o giallognolo. Pianta a ciclo biennale, ha una radice fittonante non molto profonda, ma robusta. Il fusto, di altezza variabile da 15 a circa 40 cm, presenta all estremità un numero variabile di brattee ampie e spesse, di colore verde più o meno intenso. La riproduzione del cavolfiore avviene esclusivamente per seme. Il frutto è una siliqua, con semi di colore scuro, nerastri o bruno-rossastri, la cui germinabilità può durare fino a circa 5 anni. ATLANTE APPLICATIVO Cavolfiore Cavolo cappuccio Cavolo verza Cavolo di Bruxelles Cavolo rapa Cavolo cinese Cavolo da foraggio Cavolo ornamentale 0090.Capitolo_4a.indd 201 3/15/19 3:45 PM

PRODUZIONI VEGETALI 
PRODUZIONI VEGETALI 
Volume A - Erbacee