PRODUZIONI VEGETALI 

190 PRODUZIONI VEGETALI ERBACEE ELEMENTO ASPORTAZIONE (kg/t DI PRODOTTO) N P2O5 K 2O 3,5 2,5 6,5 4.5 Asportazione di N, P e K da un fragoleto (Disciplinare di produzione integrata, Emilia Romagna, CRPV). TIPO DI TERRENO VOLUMI DI ADACQUAMENTO Terreno sciolto Terreno franco Terreno argilloso 300 m3/ha (30 mm) 400 m3/ha (40 mm) 500 m3/ha (50 mm) 4.6 Volumi massimi di adacquamento in funzione del tipo di terreno (Disciplinare di produzione integrata, Emilia-Romagna-CRPV). esigente in fatto di nutrizione, richiede buone dosi di fertilizzanti, specialmente potassio (4.5). La coltura deve essere irrigata sin dall inizio a causa della modesta espansione dell apparato radicale, incapace di sfruttare le riserve idriche profonde : circa 6.000-8.000 m3/ha, durante l intero ciclo colturale, con valori più elevati per le cultivar rifiorenti (4.6). Scelta varietale Secondo le modalità di fioritura, le varietà di fragola si possono classificare in: varietà unifere: piante, in genere, non rifiorenti. La differenziazione fiorale avviene in autunno, con un periodo di luce inferiore alle 12 ore (brevidiurne). In primavera si ha la maturazione dei frutti in circa un mese; Fragola: varietà a confronto Alba: cultivar brevidiurna, molto precoce e produttiva, adatta agli ambienti centro-settentrionali. Il frutto è di buon peso medio, caratterizzato da buona resistenza alle manipolazioni e ai trasporti. La raccolta risulta agevolata da una buona contemporaneità di maturazione e dal facile distacco dei frutti dalla pianta. tollerante alle più comuni malattie della specie. Antea: cultivar unifera a maturazione medio-precoce adatta a tutti gli areali del Nord, con elevata produttività. I frutti sono di bell aspetto (forma conico-allungata, molto regolare), di colore rosso-brillante piuttosto stabile durante la conservazione, con polpa consistente e di buon sapore. La pianta presenta una certa sensibilità ai patogeni dell apparato radicale che, nei casi più gravi, possono portare al loro collasso soprattutto nelle fasi centrali della raccolta; richiede quindi terreni sani e fumigati. La varietà è suscettibile ad oidio e batteriosi (Xanthomonas fragariae). Fragola cultivar Antea 0090.Capitolo_4a.indd 190 Aprica: varietà unifera ad alto fabbisogno in freddo. Adatta agli ambienti continentali europei. Molto rustica con ottima tolleranza alle malattie e, in particolare, all oidio. Portamento eretto. Produttività molto elevata. I frutti sono attraenti, conici, regolari, di pezzatura elevata e costante. Consistenza ottima e shelf-life molto buona. Il colore è brillante e omogeneo anche a basse temperature. Ottima resistenza alla pioggia. Il sapore è buono con equilibrio tra dolcezza e acidità. La struttura della pianta e dell infiorescenza rendono molto agevole la raccolta. Argentera: varietà unifera a fioritura e maturazione molto tardiva. Vigorosa, habitus vegetativo folto, elevato accestimento e medio-elevata produttività. Il frutto , di bella forma conica, sempre regolare e uniforme, è di buon sapore, media consistenza della polpa e resistenza della superficie, di colore rosso-aranciato, molto brillante e stabile anche nel post-raccolta. Rustica e dotata di una buona tolleranza ai patogeni dell apparato radicale e all oidio; è poco suscettibile a Colletotrichum acutatum e a Xanthomonas fragariae. adatta agli areali del Nord e della Valle Padana. Asia: cultivar unifera, medio-precoce, adatta agli areali centro-settentrionali. Buona vigoria, portamento medio-assurgente e buona produttività. Frutto di forma conico-allungata, superficie resistente, grossa pezzatura, colore rosso intenso, molto brillante. Polpa di buona consistenza e di elevato grado zuccherino. Adatta alla coltivazione in tunnel e in pieno campo. Da preferirsi su terreni sani o fumigati. Suscettibile ad antracnosi. Brilla: selezione unifera a maturazione precoce, con medio-elevato fabbisogno in freddo invernale. Vigorosa, rustica e molto produttiva, adatta anche a terreni non fumigati. Frutti di grossa pezzatura, forma conico-allungata, regolare, di colore rosso aranciato, molto brillante. Polpa di media dolcezza, consistente e di medio sapore. Si adatta all utilizzo di piante sia frigoconservate sia fresche ( cime radicate ). Camarosa: varietà brevidiurna, unifera, adatta agli ambienti meridionali, attualmente molto diffusa nelle aree fragolicole campane e calabresi. Lo sviluppo vegetativo della pianta è in qualche caso eccessivo, soprattutto su terreno fumigato, con ripercussioni negative anche sull impollinazione dei fiori e quindi sull incidenza dei frutti deformati. Il frutto è di bella forma, molto consistente, di buone caratteristiche qualitative, ma di colore un po troppo scuro e non sempre brillante. La pianta è suscettibile ad antracnosi. Candonga: cultivar unifera adatta agli ambienti meridionali. La pianta presenta buona rusticità; i frutti sono di forma perfettamente conico-allungata, molto regolare, di bell aspetto, di lunga shelf-life per l elevata consistenza della polpa; le caratteristiche organolettiche sono di alta qualità grazie alla notevole dolcezza del frutto . I principali limiti sono la produttività non sempre elevata soprattutto quando l epoca di piantagione è tardiva. Clery: cultivar unifera, a maturazione precoce, adatta agli ambienti settentrionali. Vigorosa e molto produttiva. Il frutto, 3/15/19 3:45 PM

PRODUZIONI VEGETALI 
PRODUZIONI VEGETALI 
Volume A - Erbacee