ECONOMIA E AGROSISTEMI

300 PARTE QUARTA - Economia agraria e valutazioni territoriali Nella comunicazione si individuano tre obiettivi principali: 1. una produzione alimentare economicamente redditizia (la fornitura di derrate alimentari sicure e in quantità sufficienti, in un contesto di crescente domanda mondiale, di crisi economica e di maggiore instabilità dei mercati per contribuire alla sicurezza dell approvvigionamento); 2. una gestione sostenibile delle risorse naturali e un azione a favore del clima (gli agricoltori devono spesso far prevalere le considerazioni ambientali su quelle economiche, ma i relativi costi non vengono compensati dal mercato); 3. il mantenimento dell equilibrio territoriale e della diversità delle zone rurali (l agricoltura resta un motore economico e sociale di grande importanza nelle zone rurali e un fattore fondamentale per mantenere in vita la campagna e creare occupazione rurale). Figura 2 La tutela e la salvaguardia dell acqua è una delle principali s de ambientali della PAC. Numerose sono le sfide che la PAC dovrà affrontare, riassumibili sostanzialmente in tre grandi categorie: sfide economiche, ambientali e territoriali. Per quanto riguarda le sfide economiche la nuova politica dovrà affrontare i problemi inerenti la sicurezza alimentare, una domanda più consapevole, la competizione a livello mondiale, l incertezza e l instabilità dei mercati e dei prezzi. Complesse risultano anche le future sfide ambientali che attendono la nuova politica economica, riguardanti soprattutto la carenza e l inquinamento delle acque, il costante degrado dei terreni, la riduzione dell emissione di gas serra e la continua perdita di habitat naturali e biodiversità. Da non sottovalutare anche altre problematiche ambientali da affrontare, come il miglioramento dell efficienza energetica, la produzione di biomassa e di energia rinnovabile e il sequestro dell anidride carbonica e la protezione della sostanza organica del suolo. Infine, le ultime sfide da affrontare sono quelle di carattere territoriale in quanto le aree rurali hanno una struttura socio-economica differenziata, fermo restando il ruolo centrale dell agricoltura anche nel generare altre attività economiche strettamente legate all industria alimentare, al turismo e al commercio che, in numerose regioni, costituiscono la base per lo sviluppo di tradizioni locali e dell identità sociale. Esistono anche ulteriori elementi introdotti dalla PAC che hanno rappresentato un cambiamento di rilievo per gli agricoltori e sono l agricoltura biologica e la politica di qualità. La comunicazione delinea tre opzioni per il futuro orientamento della PAC per affrontare queste importanti sfide: 1. ovviare alle carenze più urgenti della PAC con cambiamenti graduali; 2. rendere la PAC più ecologica, equa, efficiente ed efficace; 3. abbandonare le misure di sostegno al reddito e le misure di mercato e concentrare l azione sugli obiettivi in materia di ambiente e cambiamento climatico. 18_P04_C01.indd 300 3/27/18 3:13 PM

ECONOMIA E AGROSISTEMI
ECONOMIA E AGROSISTEMI
VOLUME 2