ECONOMIA E AGROSISTEMI

208 PARTE TERZA - Agrosistemi e valutazioni dei beni correlati Metodologia di lavoro Nel caso si debbano valutare le anticipazioni colturali (Ac) si utilizza il più probabile valore di costo, ovvero la somma delle spese sostenute dall inizio dell anno agrario fino al momento della stima, aumentate dell interesse sul capitale fondiario e detratte dagli eventuali ricavi del periodo considerato. In sintesi avremo: m m 0 0 Vssa 5 Ac 5 a Sp 2 a Pr 1 V0 3 r 3 t DOVE Ac sono le anticipazioni colturali; a Sp sono le spese sostenute dall inizio dell anno agrario (0) e fino al momento della stima (m) per gli impianti delle colture attivate e per le operazioni eseguite sugli stessi impianti; a Pr sono gli eventuali ricavi percepiti dall inizio dell anno agrario (0) e fino al momento della stima (m); V0 3 r 3 t è la quota parte di Bf maturata fino al momento della stima (m). La valutazione dei frutti pendenti (Fp) viene eseguita sulla base del ppv di mercato, in quanto vengono valutati, al momento della stima (m), i prodotti vendibili alla fine dei processi produttivi e facilmente prevedibili in quanto già presenti sulla pianta. Da tali prodotti vengono detratte le spese residue dei processi produttivi (in genere le spese di raccolta) e l interesse residuo del capitale fondiario considerato dal momento della stima alla fine dell anno agrario (n). In sintesi avremo: n Vssa 5 Fp 5 DOVE n a a Pr 2 a Sp 2 V0 3 r 3 tb m m 11 1 r 1 t2 Fp sono i frutti pendenti; a Pr è la quantità di prodotti (ricavi) percepibili dal momento della stima (m) e fino alla fine dell anno agrario (n); a Sp sono le spese da sostenere dal momento della stima (m) alla fine dell anno agrario (n). V0 3 r 3 t è la quota parte di Bf dal momento della stima (m) alla fine dell annata (n). importante precisare che nel calcolo delle anticipazioni colturali si cerca di calcolare le spese sostenute per gli interventi effettivamente eseguiti sulle colture impiantate, tenendo presente il concetto dell ordinarietà (la normale pratica agricola). Nel caso, invece, dei frutti pendenti, si valutano i prodotti realmente riscontrabili con la previsione, quindi non quelli ordinari, ma ordinarie devono essere le spese degli interventi residui, compresa la raccolta. sempio 1 Sia da calcolare al 28/2 il valore del soprassuolo annuo in un fondo con il seguente ordinamento colturale: pescheto orzo mais 6 ha 5 ha 10 ha con raccolta il 24/7; dal 11/11 al 11/7; dal 30/4 al 30/9. Il valore del fondo è stato stimato in 290.000 . 14_P03_C01.indd 208 3/27/18 2:59 PM

ECONOMIA E AGROSISTEMI
ECONOMIA E AGROSISTEMI
VOLUME 2