GESTIONE E VALORIZZAZIONE AGROTERRITORIALE

PRODUZIONI DI QUALIT , CLASSIFICAZIONE E FILIERE 397 Capitolo 16 Offerta: contrazione della superficie coltivata, crescita della specializzazione produttiva delle aziende agricole e diminuzione del numero di OP specializzate nella produzione di agrumi destinati alla trasformazione industriale. Domanda: presenta indici di stabilità (grazie all aumento dei piccoli agrumi che compensa le lievi flessioni di arance e limoni); risultano più ampi i calendari di disponibilità e di consumo. Mercato: arricchimento della gamma di prodotti offerti dalle OP agrumicole, in aumento i costi di produzione e quelli di trasporto. Scambi con l estero: in aumento la concorrenza dei prezzi dei Paesi interni all UE (Spagna) e aumento delle importazioni da Argentina e Sudafrica; ingresso di nuovi mercati da Federazione Russa, Europa dell Est, Giappone e USA. REGIONE PRODUZ. MEDIA REGIONE PRODUZ. MEDIA Olio di oliva Offerta: riduzione della disponibilità interna a causa di un aumento di quella internazionale (Spagna); contrazione Puglia 174 Basilicata 6 delle produzioni interne provocata da una crescita produtSicilia 48 Molise 6 tiva dei Paesi del Mediterraneo e di aree con condizioni Campania 39 Marche 4 pedoclimatiche favorevoli (Sud America, Australia, ecc.). Domanda: lieve flessione della domanda interna per un Lazio 29 Liguria 3 aumento, seppur a ritmo contenuto, della domanda interAbruzzo 19 Veneto 1 nazionale, grazie alla maggiore diffusione del prodotto in Toscana 17 Altre 2 aree non tradizionalmente consumatrici. Umbria 11 Mercato: prezzi in flessione dalla seconda metà della campagna 2010/2011; lieve crescita dei costi di produzione che 16.23 Produzione italiana media di olio di oliva per Remettono a rischio l attività di molti olivicoltori, soprattutto gione 2007-2010 (migliaia di tonnellate). marginali; forte competizione della Spagna e tendenza al livellamento verso il basso dei prezzi. Crescita degli scambi con l estero, soprattutto nella sezione attiva, determinata dall aumento del consumo mondiale. Calabria 184 Sardegna 8 Settore lattiero-caseario In Italia si contavano, qualche anno fa, oltre 36.000 allevamenti in produzione e circa 11,2 milioni di tonnellate di produzione commercializzata di latte. Offerta: crescita moderata dei conferimenti ai caseifici e aumento della produzione di formaggi grana; riduzione della produzione di latte alimentare e burro; concentrazione della produzione nel Nord del Paese; incremento delle dimensioni aziendali e aumento della produzione di formaggi. Domanda: andamento positivo dei consumi domestici di latte UHT, yogurt tradizionale e formaggi; calo di quello del latte fresco; il trend riflette abitudini alimentari orientate verso prodotti salutistici, con grande attenzione alla freschezza; crescita dell interesse per i prezzi e contro gli sprechi, a causa delle difficoltà economiche delle famiglie. Mercato: forte contrazione delle quotazioni all origine, dopo gli straordinari risultati del 2011; incremento del costo dei mezzi di produzione (soprattutto alimentazione e prodotti energetici) e delle materie prime % SULLA % SUL N. (mangimi, energia); crescita dei costi di applicazione PRODUZ. REGIONI/AREE DI IMPRESE delle norme a tutela dell ambiente e del benessere NAZIONALI NAZIONALE animale. Lombardia 41 7 Scambi con l estero: miglioramento del deficit in valore Emilia-Romagna 16 10 della bilancia commerciale del settore; andamento poVeneto 10 11 sitivo delle esportazioni di formaggi e latticini in tutti i principali mercati; forte diminuzione delle importazioni Piemonte 8 7 di latte sfuso e formaggi; aumento della domanda inNord 83 66 ternazionale di prodotti lattiero-caseari e conseguente Centro-Sud 17 34 volatilità del mercato mondiale; dipendenza dall estero 16.24 Aziende e produzione del settore lattiero-caseario (rap- per il rifornimento di materia prima e progressivo ricorso porti %). all export per formaggi e latticini. 0220.Capitolo 16.indd 397 3/16/17 7:48 AM

GESTIONE E VALORIZZAZIONE AGROTERRITORIALE
GESTIONE E VALORIZZAZIONE AGROTERRITORIALE