GESTIONE E VALORIZZAZIONE AGROTERRITORIALE

Verifiche POLITICHE AGRICOLE E ORGANIZZAZIONE ... 380 Capitolo 15 Libro digitale QUESITI A RISPOSTA APERTA 1. Qual è il merito della normativa che detta le nuove regole per la compravendita di prodotti agricoli e alimentari? 2. Quali sono le norme di riferimento per la vendita diretta dei prodotti agricoli? 3. Quali sono i vantaggi della vendita diretta? 4. Che cosa si intende per shelf-life? 5. Di che cosa si occupa il food packaging? 6. Qual è la strada da percorrere per ovviare alle insufficienti dimensioni economiche delle aziende agricole italiane? 7. Quali fattori influenzano lo sviluppo delle OP? 8. Quali sono i differenti obiettivi che perseguono i principali anelli della filiera agroalimentare? QUESITI A RISPOSTA MULTIPLA 1. Dopo la creazione di una OCM Unica, l architettura giuridica della PAC si regge: a su 2 pilastri e su 4 regolamenti del Consiglio b su 4 pilastri e su 2 regolamenti del Consiglio c su 1 regolamento 2. Il primo pilastro si occupa di due temi: a gli interventi di mercato e i pagamenti diretti agli agricoltori b i pagamenti diretti agli agricoltori e lo sviluppo rurale c lo sviluppo rurale e gli interventi di mercato 3. Il secondo pilastro si occupa: a dei pagamenti diretti agli agricoltori b della promozione dello sviluppo rurale c degli interventi di mercato 4. Il regolamento n. 10 del 2011 riguarda: a i materiali e gli oggetti in plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari b la vendita diretta c OCM Unica 5. L industria di trasformazione alimenta la ristorazione: a con il 71% dei suoi prodotti b con il 11% dei suoi prodotti c con il 41% dei suoi prodotti 6. I fattori che caratterizzano la filiera agroalimentare italiana sono: a ridotta polverizzazione dell offerta, concentrazione del settore della distribuzione, elevata dimensione delle imprese b elevata polverizzazione dell offerta, concentrazione del settore della distribuzione, ridotta dimensione delle imprese c elevata concentrazione dell offerta, polverizzazione del settore della distribuzione, ridotta dimensione delle imprese 7. Nello sviluppo delle OP influiscono i seguenti fattori: a territoriale, manageriale, identitario b territoriale e identitario c manageriale e territoriale 8. Nel settore lattiero-caseario, le OP di maggiori dimensioni sono localizzate soprattutto nelle regioni: a settentrionali (Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto) alle quali si aggiunge la Sardegna b centro-settentrionali (Toscana, Lazio e Veneto) alle quali si aggiunge la Lombardia c meridionali (Campania, Calabria e Basilicata) alle quali si aggiunge la Sicilia VERO O FALSO 1. Il principio di corresponsabilità (1977) consisteva in una riduzione dei prezzi garantiti. 2. La prima sostanziale modifica della PAC è avvenuta nel 1992 con la riforma Mac Sharry, attraverso la graduale sostituzione degli interventi su prezzi e mercati, con gli attuali aiuti sul reddito. 3. Il secondo pilastro della PAC è costituito essenzialmente dagli aiuti al reddito degli agricoltori, concessi attraverso il pagamento unico aziendale. 4. Il primo pilastro della PAC è rappresentato dalle misure di sviluppo rurale, che mirano a sostenere l ammodernamento delle aziende agrarie e lo svolgimento di attività multifunzionali come quella ambientale. 5. Il pagamento unico aziendale dipende dalla pro- 0210.Capitolo 15.indd 380 V V V V F F F F duzione, ma è condizionato al rispetto, da parte degli agricoltori, di alcune pratiche per il mantenimento della fertilità del suolo, di rispetto dell ambiente e di benessere degli animali. V F 6. L attuazione degli interventi avviene nell ambito dei Piani di Sviluppo Rurale (PSR), cofinanziati dall Unione Europea, e messi a punto e gestiti direttamente dalle Regioni. V F 7. Le Organizzazioni Comuni di Mercato (OCM), come strumento operativo della PAC, erano rappresentate da un insieme di norme e misure che permettevano all Unione Europea di gestire il mercato di un determinato prodotto agricolo (produzione e scambi). V F 8. I due parametri di riferimento per l agricoltura e le industrie alimentari, al fine di organizzare la loro produzione, sono il commercio estero ed i consumi interni. V F 3/16/17 7:48 AM

GESTIONE E VALORIZZAZIONE AGROTERRITORIALE
GESTIONE E VALORIZZAZIONE AGROTERRITORIALE