ECONOMIA E AGROSISTEMI

CAPITOLO 2 - Il mercato e la teoria del prezzo GLOSSARY 45 Ciò dipende dall impossibilità degli imprenditori di aumentare l offerta nel volgere di breve tempo (entro 1 mese), in quanto per produrre quel dato bene è necessario molto più tempo. Ne sono un esempio le produzioni agrarie che hanno bisogno di mesi per ottenere il raccolto (la patata circa 5 mesi, il grano circa 8 mesi, ecc.). Invece l offerta di periodo medio rappresenta il tempo sufficiente per aumentare la produzione con più intenso sfruttamento degli impianti esistenti, ovvero gli imprenditori sono in grado di aumentare la produzione aumentando i turni di lavoro, utilizzando gli impianti per 24 ore, assumendo personale, ecc. L offerta di periodo lungo rappresenta il lasso di tempo sufficiente per permettere agli imprenditori di aggiornare o modificare gli impianti oppure di mettere a coltura nuove terre, così da modificare l offerta in modo graduale, ma costante. Offerta di periodo medio Medium-term supply Offerta di periodo lungo Long-term supply Regime di libera concorrenza Free competition free trade (or competition) system La formazione del prezzo Sul mercato il prezzo si forma in base all ammontare dei volumi di beni offerti e domandati e in relazione al tipo di mercato. Nel mercato in regime di libera concorrenza (mercato perfetto) si dovrebbe distinguere la formazione del prezzo a seconda del periodo breve o del periodo lungo. In realtà non c è una linea divisoria rigida e netta, in quanto il prezzo in regime di libera concorrenza si evolve in relazione ai termini secondo cui l offerta entra in equilibrio con la domanda a prezzo dato. Nel mercato perfetto è dunque accettabile affermare che è la domanda che impone il prezzo di mercato, cioè il prezzo, determina il livello massimo del costo di produzione. Infatti costo di produzione e prezzo sono due grandezze economiche che si influenzano a vicenda. Dopo quanto affermato, per capire la genesi del prezzo in regime di libera concorrenza, si analizzi il grafico (Fig. 6) nel quale sono riportate le curve della domanda (D-D9) e dell offerta (O-O9) di un ipotetico bene economico. (y) Quantità domandata-offerta D O9 Q19 Q9 Q Q10 Q0 D9 0 P9 P Prezzo di mercato 09_P01_cap02.indd 45 P0 (x) Figura 6 Rappresentazione gra ca della formazione del prezzo in libera concorrenza. Il punto di intersezione delle due curve evidenzia il prezzo (0-P) e cioè la quantità effettivamente scambiata a quel prezzo (0-Q). Se il prezzo di mercato, sempre per ipotesi, fosse più basso di 0-P, e cioè 0-P9, la domanda salirebbe a 0-Q9, ma l offerta decrescerebbe a 0-Q0 e di conseguenza la domanda Q0-Q9 rimarrebbe insoddisfatta. Se, al contrario, il prezzo fosse più alto di 0-P, ovvero 0-P0, come si vede dal gra co, l offerta salirebbe a 0-Q19 ma la domanda decrescerebbe e una quantità rimarrebbe a 0-Q1 e di conseguenza una parte rimarrebbe invenduta (Q10- Q19). 10/02/16 16:33

ECONOMIA E AGROSISTEMI
ECONOMIA E AGROSISTEMI
VOLUME 1