Difesa delle colture

Piante da fibra Difesa: colture agroindustriali, foraggere e officinali 73 2 Piante da fibra: Cotone, Canapa Nottua mediterranea del cotone (African cotton leafworm) Classificazione ord. Lepidoptera fam. Noctuidae Fitofago Spodoptera littoralis Descrizione Adulto: farfalla con ali anteriori di colore grigio-violaceo, frangiate e attraversate da linee gialle (quelle posteriori sono biancastre e ornate di bruno verso il margine), lunghezza 40-45 mm. Larva: di colore variabile dal giallo-rossastro al bruno, con macchie nere sul primo e sull ottavo segmento addominale, dimensioni a maturità 35-45 mm. Uovo: di forma sferica, con superficie solcata, di colore giallo-grigiastro, deposto in ovature piatte coperte da uno strato feltroso di peli. Piante ospiti e distribuzione Questa nottua deve il suo nome al fatto che è diffusa nell area attorno al Mediterraneo, ma è presente anche in Africa. Si tratta di un fitofago estremamente polifago: in Egitto è uno dei principali parassiti del cotone, mentre da noi si è rivelato dannoso su parecchie ortive, fragola, ornamentali e vite. a 16 (a) Adulto di S. littoralis e (b) larva su pianta di pomodoro. b Biologia Nei nostri ambienti questo lepidottero svolge diverse generazioni (fino a 7-9 in serra), con frequenza maggiore in estate e nei primi mesi autunnali. una farfalla di abitudini crepuscolari; gli adulti vivono pochi giorni e le femmine tendono a ovideporre nelle zone più fresche e irrigate: in tali condizioni riescono a deporre parecchie centinaia di uova, riunite in ovature a placca, protette da un feltro giallastro-marrone che la femmina provvede a formare con peli del proprio addome. Il periodo di incubazione dura da 3 a 12 giorni in rapporto alla temperatura ambientale e le larve neonate conducono in un primo tempo vita gregaria. In condizioni favorevoli esse completano lo sviluppo in una quindicina di giorni passando attraverso sei età; l incrisalidamento avviene nel terreno, pochi centimetri sotto la superficie: i nuovi adulti possono emergere, nelle condizioni più favorevoli, dopo un paio di settimane. Danni Le larve vivono in un primo tempo sulla pagina inferiore delle foglie, dove compiono erosioni rispettando la pagina superiore; in seguito (dalla IV età) iniziano a sforacchiare il lembo fino a scheletrizzare la vegetazione e si portano anche sui frutti che erodono esternamente o scavano. Questa nottua si è rivelata particolarmente dannosa nelle serre. Difesa Sono state svolte recentemente diverse prove di lotta comparando l efficacia di insetticidi. Tra quelli chimici ha dato buoni esiti lo spinosad, ma possono essere utilmente impiegate anche altre sostanze attive (piretroidi). Tra i preparati microbiologici è emerso che le formulazioni più efficaci di Bacillus thuringiensis sono quelle più concentrate della subsp. aizawai. Il posizionamento dei trattamenti insetticidi può essere ottimizzato monitorando la presenza degli adulti con trappole innescate al feromone [ 17 ]. 17 Adulti della nottua mediterranea catturati con una trappola artigianale attivata con feromone sessuale (cortesia dott. C. Parodi). Antagonisti Parassitoidi: Trichogramma evanescens (Imenottero Tricogrammatide Calcidoideo Oofago); Chelonus submuticus (Imenottero Braconide); Metopius discolor (Imenottero Icneumonide).

Difesa delle colture
Difesa delle colture
PARTE APPLICATIVA