Difesa delle colture

parte 1 62 Difesa: colture erbacee in pieno campo Diagnostica Diaporthe phaseolorum var. caulivora si moltiplica soprattutto nella forma perfetta: i periteci sono visibili, neri, piriformi, misuranti 165-340 x 280-410 m [ 6 ], mentre gli aschi misurano 34-40 x 4-7 m e contengono ciscuno 8 ascospore bicellulari, ialine, di dimensioni 8-12 x 3-4 m. Al contrario Diaporthe phaseolorum var. sojae si osserva nella forma imperfetta (Phomopsis sojae): i conidi sono ialini e caratteristicamente biguttulati, con dimensioni 6-7 x 2-3 m. Biologia ed epidemiologia Diaporthe phaseolorum var. caulivora si conserva sui residui della vegetazione e si può trasmettere per seme. In primavera le ascospore diffondono l infezione in campo, trasportate dalla pioggia e dal vento e infettano la soia prevalentemente nella parte bassa (non oltre i primi 7-8 nodi), provocando cancri. La malattia è favorita da temperature relativamente elevate e da forte umidità. L epidemiologia di Diaporthe phaseolorum var. sojae si differenzia solo perché la riproduzione 6 Periteci di Diaporthe phaseolorum var. caulivora. sessuale è più rara e, se si realizza, ha luogo solitamente a fine ciclo infettivo: pertanto la diffusione della malattia, che può trasmettersi per seme, è sostenuta dai conidi. Danni I patogeni possono provocare la morte dell intera pianta o comunque arrecare danni sensibili alla produzione. Difesa La lotta si basa sull impiego di seme sano, sull adozione di cultivar resistenti e sull attuazione di lunghe rotazioni; utile la concia con carbossina e tiram anche contro altri patogeni. 7 Conidi di Phomopsis sojae: sono visibili le due guttule alle estremità. SOIA ALTRE AVVERSIT IDENTIFICAZIONE Virosi a mosaico (Soybean mosaic virus) SMV gen. Potyvirus fam. Potyviridae Note La malattia è trasmissibile con la linfa e con l innesto. Sono note almeno 32 specie di afidi, appartenenti a 15 generi, in grado di trasmettere il virus secondo la modalità non-persistente. La diffusione della virosi tramite il seme riveste importanza epidemiologica. Danni Le foglie presentano mosaico con bollosità, deformazioni, ripiegamenti del margine, crescita stentata e morte precoce. La malattia è trasmessa dal seme e propagata dagli afidi. Difesa La difesa si basa sull eliminazione delle piante infette e delle infestanti, oltre che sull impiego di semi esenti da virus. Sintomi di SMV sull apparato fogliare. IDENTIFICAZIONE Maculatura batterica (Soybean bacterial blight) Pseudo- monas syringae pv. glycinea div. Proteobacteria fam. Pseudomonadaceae Note Il batterio si conserva sui semi e nei residui colturali. Durante la stagione di coltivazione è diffuso dalla pioggia e dal vento; l infezione è favorita da temperature intorno ai 23-26 °C e dalla pioggia. Danni Su baccelli e foglie compaiono piccole tacche edematose che si fanno scure con bordo giallastro; seguono disseccamenti e lacerazioni. Difesa La difesa si basa sull impiego di seme sano e di lunghe rotazioni. Sintomi avanzati di maculatura batterica su foglia.

Difesa delle colture
Difesa delle colture
PARTE APPLICATIVA