Difesa delle colture

parte 1 60 Difesa: colture erbacee in pieno campo Introduzione a In questo Capitolo abbiamo riunito la trattazione, in relazione alla difesa, delle colture erbacee coltivate in pieno campo che appartengono a specie e a famiglie botaniche diverse e presentano anche quadri patologici molto differenziati. Sono trattate le colture abitualmente definite agroindustriali, in relazione all utilizzo e alla trasformazione industriale del prodotto principale, come le piante oleifere quali soia, girasole, colza o le piante saccarifere, come la barbabietola da zucchero (questa è stata una coltivazione importante negli ordinamenti colturali italiani fino agli anni 90 del secolo scorso, poi è molto regredita in seguito a importanti decisioni prese in sede comunitaria). Sono trattate le colture da fibra quali a b 1 Oltre ai cereali, sono assai numerose le colture coltivate in pieno campo. La loro tipologia, in relazione all areale considerato, dipende essenzialmente dalle condizioni pedoclimatiche e dalla disponibilità o meno di irrigazione. (a) Estesa coltura di soia condotta a file sarchiate in ambiente di pianura. (b) Girasole in piena fioritura: questa coltura presenta una buon adattabilità ai vari ambienti, pianeggianti o collinari. b c 2 (a) Coltura di tabacco in file sarchiate. Anche se meno importante di un tempo, la coltura è praticata tuttora in molte zone dell Italia (Puglia, Campania, Lazio, Umbria, Toscana, Veneto). (b) Coltura di canapa in fioritura. Questa coltura, non più utilizzata per la fibra e praticata in Italia esclusivamente come coltura sperimentale o coltura da biomassa, necessita di particolari autorizzazioni alla coltivazione a causa del contenuto di sostanze stupefacenti. (c) Barbabietola da zucchero in fase di primo sviluppo.

Difesa delle colture
Difesa delle colture
PARTE APPLICATIVA