Esercizi

Esercizio applicativo

Seguendo le tracce sotto riepilogate sviluppa un piano di lotta alla mosca delle olive, comprensivo di: calcolo delle dosi e modalità di distribuzione del prodotto; individuazione del momento del/degli intervento/i, delle modalità di irrorazione; criterio di distribuzione delle trappole, il tutto secondo il metodo adulticida e con impiego ridotto di insetticida sulla base dei dati sottoriportati.

1. Oliveto da olio di un ettaro con sesto di impianto 6 x 6 m.

2. Disponibilità di trappole cromotropiche innescate con feromone sessuale e attrattivo olfattivo-alimentare.

3. Disponibilità di un agrofarmaco a base di dimetoato da impiegarsi secondo etichetta alla dose di 150 ml/hl.

4. Disponibilità di un agrofarmaco a base di proteine idrolizzate da impiegarsi secondo etichetta alla dose di 1 l/hl.

5. Il volume di acqua occorrente per pianta è di 0,5 l.

6. I notiziari agrometeorologici nel corso della stagione segnalano picchi di sfarfallamento nelle date 18/08, 09/09, 01/10.

7. Nei periodi coincidenti con le prime due date sopra riportate i campionamenti effettuati danno i seguenti risultati:
- (18/08) trappole: 0 catture di femmine nella settimana; 0,4% di punture fertili;
- (09/09) trappole: 2 catture di femmine nella settimana; 2,5% di punture fertili.
Ipotizza un probabile esito di campionamento in data 01/10 in rapporto alle scelte operate.

Verifica dell’apprendimento

Prova a rispondere in tre righe alle seguenti domande.
1. Descrivi il ciclo biologico della cocciniglia mezzo grano di pepe.
2. Descrivi la biologia e l’epidemiologia del cicloconio.
3. Quali sono le possibili difese contro la verticilliosi?
4. Quali danni procura il fleotribo e quale difesa si attua?
5. Quali agenti patogeni sono responsabili della carie dell’olivo e quale strategia di difesa è attuata?
6. Quali sono i coleotteri che procurano danni all’olivo e quali sono le strategie di difesa?

Quiz a scelta multipla complessa (vi posso essere da zero a due risposte esatte sulle quattro alternative proposte).
1. Il rapporto tra cicloconio e olivo è di tipo epifitico in quanto il micelio fungino si trova
nel mesofillo
sullo strato esterno dell’epidermide
all’interno dei rametti
all’interno degli stomi

2. Le caratteristiche della rogna dell’olivo so no
induzione di escrescenze tumorali
penetrazione attiva nei tessuti dell’ospite
produzione di tossine che causano necrosi
produzione di metaboliti analoghi a ormoni vegetali

3. I danni da cotonello consistono in
mine fogliari
gallerie subcorticali
aborti fiorali e cascola dei frutticini
erosioni fogliari

4. La tignola dell’olivo provoca danni su
fiori e foglie
foglie e frutti
fiori e frutti
fiori, frutti, foglie

5. La lotta al fleotribo può essere condotta con
iniezioni al tronco con fosetil-Al
trattamenti in chioma con dimetoato
pennellature del tronco con rameici
fascine esca da mettere ai piedi degli olivi in estate per essere poi bruciate prima dell’inverno

6. Tra i parassiti fungini dell’olivo vi è anche
la rogna delle olive
la vaiolatura
la micosi delle olive
il cancro batterico delle radici

7. Tra i parassiti fitofagi dell’olivo vi è anche
il Rinchite Metriochroa latifoliella
il Rinchite Rhynchites cribripennis
l’Emittero Asterolecanide Hylesinus oleiperda
l’Emittero Asterolecanide Pollinia pollini

8. La larva di Margaronia dell’olivo provoca danni
ai fiori in fioritura
alle giovani foglioline
penetrando sotto la corteccia
decapitando gli apici vegetativi

Esegui le seguenti associazioni tra malattie e fitofagi, a sinistra, e gli aspetti patologici, epidemiologici o di danno posizionati a destra.
1. Micosi delle olive
2. Ecofillembio dell’olivo
3. Occhio di pavone
4. Tignola dell’olivo
5. Pseudomonas savastanoi
6. Mosca dell’olivo
7. Liothrips oleae
8. Scolitidi (fleotribo, ilesino)
9. Oziorrinco
10. Euphyllura olivina
Fasce di fibra o colla da applicare sul tronco
Oleuropeina (fattore di resistenza agli attacchi di …)
Punture che provocano: tipiche deformazioni fogliari, colatura di fiori e frutticini
Diagnosi precoce tramite immersione in soluzione di KOH
Gallerie nel legno
Presenza segnalata da bambagia appiccicosa
Mine fogliari, una sola generazione all’anno
Formazioni tumorali
Associazione con cecidomie
Tre generazioni: antofaga, carpofaga, fillofaga

Difesa delle colture
Difesa delle colture
PARTE APPLICATIVA