1.5 L’indebolimento di un mito economico

8 Parte A MODELLI MACROECONOMICI E TEORIA DELLA PROGRAMMAZIONE LINEARE ECONOMETRIA MEMO Periodo storico: dopo il secondo con itto bellico. RICORDA Il padre della programmazione lineare è George Dontzig che la ideò nel 1947 e per questo modello Leontief vinse il premio Nobel per l economia nel 1976. REAGANOMICS MEMO Periodo storico: anni 80. MEMO Mentre la borsa di Wall Street sale, aumenta la disoccupazione. TRADE DEFICIT Economia generale e politica La risoluzione di alcuni problemi economici viene studiata non soltanto dagli economisti, ma anche dai matematici che propongono l impiego di strumenti matematici estremamente complessi. Nascono così dei veri e propri modelli macroeconomici che, peraltro, sono di derivazione keynesiana. Lo sviluppo di un ecomomia matematica ha sollecitato, intorno agli anni Trenta, la nascita di una linea di pensiero che va sotto il nome di econometria. Tale disciplina risulta da una particolare combinazione di analisi economica, analisi statistica e analisi matematica. L econometria porta all analisi degli input-output: ad esempio, determina in che modo un aumento di produzione in certi settori abbia ripercussioni sui livelli produttivi di tutti gli altri settori dell economia. Si arriva così ad introdurre il discorso della programmazione lineare, tecnica elaborata per la risoluzione pratica di problemi di scelta; ad esempio, mi conviene produrre un ettaro di grano o allevare una vacca? L aggettivo lineare sta a signi care che l intero procedimento è basato sulla proporzionalità tra quantità di fattori impiegati (input) e quantità di prodotti ottenuti (output). Siamo negli anni del miracolo economico in cui la società si trasforma da agricola in industriale, gli anni in cui si diffonde la civiltà consumistica che contribuisce allo sviluppo di fabbriche e industrie. A 1.5 L indebolimento di un mito economico Con Ronald Reagan (1980-1988) l America ha conosciuto il più lungo periodo di espansione del dopoguerra, caratterizzato da una forte crescita economica e da un vertiginoso aumento del debito pubblico prodotto dall incremento delle spese militari, dall aumento del budget per la stazione spaziale Freedom (con il quale si sovvenzionano le aziende fornitrici) e dal debito complessivo dei consumatori che usufruiscono di carte di credito e mutui. La reaganomics , così fu chiamata la politica economica di Reagan, è fondata sulle agevolazioni scali per gli imprenditori e sulla libertà di gestire il loro business e dà vita a un economia dei servizi caratterizzata da elevata occupazione ed elevata produttività. I maggiori rappresentanti della reaganomics sono il gioco d azzardo di Las Vegas, la Silicon Valley, i centri commerciali e gli istituti di ricovero. Gli anni 80 del secolo scorso sono per l America gli anni della ricchezza ostentata, ma non solida, come era già accaduto negli anni 20 prima della Grande Depressione. Durante la presidenza di Reagan il reddito della classe media rimane praticamente invariato, il salario degli operai diminuisce dell 8% e il reddito degli amministratori delegati aumenta del 76%. Nel 1992 l uomo più ricco d America è Bill Gates, un ragazzo di 37 anni, padrone della Microsoft; tuttavia, a fronte di una sfrenata ricchezza complessiva del Paese, ci sono fasce sociali, soprattutto i giovani, il cui reddito regredisce. Alla ne degli anni 80 la crisi economica colpisce gli USA perché, dopo lo sgretolarsi dell Unione Sovietica, si ridimensionano i programmi militari che alimentano l industria militare la quale, a sua volta, garantisce il lavoro a milioni di persone. I consumatori non sono in grado di restituire, per la mancanza di lavoro, le ingenti somme avute in prestito dalle banche; al debito privato si aggiunge il debito pubblico, che impedisce al governo di nanziare le opere di interesse collettivo che potrebbero risolvere, come nel 1929, la crisi economica. Negli anni 90 la Borsa di Wall Street continua a salire nelle quotazioni, ma i disoccupati aumentano perché le imprese, soprattutto le grandi imprese, licenziano migliaia di impiegati e di operai: nel 1993 si raggiunge il 9,5% di disoccupazione in California. Alla ne degli anni 90 le classe medie e lavoratrici possono continuare a spendere e mantenere così in moto l economia solo facendo debiti: l America è in piena recessione. Gli americani sono molto preoccupati per le loro sorti economiche: aumenta il debito con l estero, l America da Paese esportatore diventa importatore e il trade de cit (de cit commerciale) continua a crescere.

ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
con elementi di politica, contabilità e matematica finanziaria