ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE

42 Parte A IMPRESA OPERANTE IN LUNGO PERIODO MEMO Il lungo periodo non è l arco di tempo necessario per fare una scelta o un investimento, ma è l arco di tempo necessario af nché si vedano i risultati delle scelte operate e degli investimenti effettuati. ECONOMIE DI SCALA LE ECONOMIE DI SCALA RICORDA Costi reddito = salario, stipendio (costi impliciti). Figura 4.5 Rappresentazione gra ca delle imprese. Economia generale e politica Nel lungo periodo l imprenditore, per individuare il giusto livello di produzione, dovrà considerare non solo il costo relativo all impiego del fattore variabile, ma anche il costo totale di produzione tenendo conto dei costi ssi (che nel breve periodo invece rimangono costanti). Nel lungo periodo la distinzione dei fattori produttivi in ssi e variabili viene a cadere perché tutti i fattori possono essere variati in funzione di un periodo così lungo. In questo caso l imprenditore avrà interesse ad aumentare la produzione no a quando il costo marginale (Cma) sarà inferiore o uguale al prezzo di vendita (P) (Fig. 4.3, gra co del costo marginale). Nel lungo periodo l imprenditore deve: determinare la dimensione ottima dell impianto che renda minimo il costo di produzione di ogni volume identico di produzione; determinare l ammontare ottimo della quantità di prodotto; scegliere le fonti di nanziamento per l installazione dell impianto. Quando si parla di lungo periodo si pensa a investimenti di capitale che danno luogo a costi ssi notevoli, costi che però si dimostrano utili in quanto riescono a diminuire altri costi. Ad esempio, il rinnovamento di una macchina per la raccolta o per la mungitura può far abbattere i costi di manodopera e, nello stesso tempo, far aumentare il volume di produzione. Ripartendo i costi ssi della macchina su un maggior volume di prodotto, si ottengono le economie di scala e una diminuzione sensibile del costo medio di ciascuna unità prodotta. Di conseguenza, quando la concorrenza fa abbassare i prezzi di mercato del prodotto (P), solo le imprese che riescono a ridurre il costo unitario medio di produzione (K) con il rinnovamento dei capitali resistono alla competizione. Pertanto, avremo: 1) impresa marginale: in cui il prezzo di mercato uguaglia il costo di produzione (P = K) e il tornaconto è uguale a zero (P K = T = 0), tipica posizione dell azienda gestita dall imprenditore ordinario; 2) impresa intramarginale: quando produce a costo inferiore al prezzo di mercato (P > K), pertanto il tornaconto è positivo (P K = +T); 3) impresa extramarginale: quando produce a costi superiori rispetto al prezzo di mercato (P K marginale X Y P intramarginale P

ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
con elementi di politica, contabilità e matematica finanziaria