4.3 Scelta della dimensione produttiva

Costi ed ottima combinazione dei fattori produttivi Capitolo 4 A 4.3 Scelta della dimensione produttiva A questo punto l imprenditore, dopo aver analizzato i costi e averli confrontati con il ricavo, può individuare l ottima dimensione produttiva dell impresa che corrisponde alla quantità di produzione che rende massima la differenza tra ricavi e costi. Si può chiarire il concetto con l equazione: P = R Ct MASSIMO PROFITTO RICORDA Max pro tto quando Cma = P dove P = quantità prodotta R = quantità prodotta per il suo prezzo (ricavo) Ct = costi totali. Analizziamo subito la scelta di un imprenditore che agisce in breve periodo. In questo caso la funzione del ricavo è data dalla moltiplicazione della quantità prodotta del bene per il suo prezzo di mercato che, essendo in regime di concorrenza, non è in uenzato dalla quantità prodotta dalla singola impresa. Il ricavo si può rappresentare come una retta uscente dall origine degli assi e crescente all aumentare della quantità prodotta. Nella Figura 4.4 sovrapponiamo la semiretta che rappresenta il ricavo alla curva dei costi totali, ripresa dal gra co di Figura 4.2. IMPRESA OPERANTE IN BREVE PERIODO Dal gra co di Figura 4.4 vediamo che: Valore di prodotto B Curva dei costi totali Ricavo E E C A 0 A C B Quantità di prodotto la semiretta del ricavo incontra la curva dei costi totali in due punti: A e B; al punto A corrisponde la quantità minima di prodotto 0A e al punto B corrisponde la quantità massima di prodotto 0B ; al di sotto e al di sopra di tali quantità, i costi superano i ricavi, pertanto il pro tto è negativo; per le quantità comprese fra A e B il pro tto è positivo perché i costi sono minori del ricavo; la massima differenza tra ricavi e costi, ossia il massimo pro tto, si ha in C, punto di tangenza tra la curva dei costi totali e la parallela alla semiretta del ricavo; abbiamo individuato l ottima dimensione dell impresa nella quantità di prodotto in C poiché a questa quantità corrisponde la massima differenza tra ricavi e costi, ovvero, producendo questa quantità C di prodotto, l imprenditore raggiunge il massimo pro tto, rappresentato sull asse delle ordinate dal segmento EE . Figura 4.4 Gra co del massimo pro tto in breve periodo. 41

ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
con elementi di politica, contabilità e matematica finanziaria