3.2 Fattori della produzione e loro redditi

Produzione dei beni e scelte dell imprenditore La produzione lorda totale (PLT) è l insieme dei beni e dei servizi prodotti da una impresa, dipende dalla quantità (Q) prodotta e dal prezzo (P) medio di vendita: Capitolo 3 PRODOTTO LORDO TOTALE (PLT) PLT = Q x P Dal gra co di Figura 3.1, ponendo sull asse X le dosi di fattore variabile e sull asse Y i valori della produzione, si può notare come la produzione segua una curva, prima crescente e poi decrescente; si nota anche l area di PLT incrementata, determinata dalla curva del ricavo marginale (Rm), cioè quella variazione che risulta dalla vendita di una unità in più del prodotto. La produzione lorda vendibile è data dal prodotto lordo totale meno i prodotti nuovamente reimpiegati in un ciclo produttivo aziendale. La PLV, dunque, non è altro che il prodotto, al lordo delle spese, immesso sul mercato. V=P PLT = Q X P 550 450 300 250 100 zona di produttività decrescente zona di produttività crescente 2 Ogni processo produttivo inizia con l utilizzazione di più beni e termina con la realizzazione di uno o più beni, aventi di solito un utilità superiore a quella dei fattori impiegati. Figura 3.1 Gra co della produzione lorda. zona degli incrementi negativi area PLT incrementata 1 MEMO 3 FUNZIONI DI PRODUZIONE: IMPORTANZA DELLA PRODUTTIVIT NELL ECONOMIA ATTUALE Rm 4 5 6 X 7 Fattore variabile RICORDA PLV = PLT reimpieghi Ad esempio la PLV di una azienda agraria sarà il latte che viene conferito alla centrale e non i foraggi che, pur prodotti in azienda, vengono utilizzati come alimentazione del bestiame. Il prodotto marginale è l incremento di produzione che si ottiene dall ultima dose di spese variabili sostenute (vedi costi variabili, Parte A, 4.2). Il ricavo marginale (Rm), o produttività marginale, si ottiene dividendo l incremento di produzione per la quantità addizionale del fattore variabile che ha causato l incremento. A 3.2 Fattori della produzione e loro redditi La produzione dei beni economici richiede l impiego di altri beni naturali ed economici (materiali e servizi), che vengono de niti fattori della produzione. Per produrre grano sono necessari il terreno, le macchine, il seme, ecc; per costruire una casa sono necessari il terreno, il progetto, i mattoni, la manodopera, ecc. I beni prodotti in un dato processo produttivo possono essere utilizzati come fattori produttivi da un altro processo produttivo (il mais è il prodotto di aziende cerealicole, ma è un fattore di produzione per le aziende che allevano bestiame; il mattone forato è il prodotto delle fornaci, ma è anche un fattore di produzione per costruire fabbricati). Secondo una classi cazione degli economisti classici, i fattori della produzione possono essere raggruppati in tre grandi categorie: terra, lavoro e capitale. Possiamo subito notare che, se per produrre occorrono questi tre fattori, sarà altrettanto necessario che una mente li organizzi e, quindi, possiamo citare un quarto fattore: l organizzazione. CONCETTO DI FATTORE DELLA PRODUZIONE MEMO I fattori della produzione sono le risorse necessarie per attuare un ciclo produttivo. 27

ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
con elementi di politica, contabilità e matematica finanziaria