1.7 Circuito economico

Che cos è l economia? Teorie, scuole e sistemi Gli operatori economici sono quelle gure che fanno parte del sistema economico, prima fra tutte la famiglia che consuma i beni formando la domanda (in Italia circa l 85% del reddito familiare è destinato al consumo) e risparmia la parte restante (consumo = reddito costi = pro tto); lo Stato che fornisce alla collettività i servizi pubblici (sanità, istruzione, ecc.) attraverso la Pubblica Amministrazione ricorrendo al prelievo tributario (tasse e imposte); le attività no pro t o terzo settore a cui appartengono quelle imprese che non hanno come ne il pro tto e si occupano delle fasce più deboli (assistenza sociale, formazione, tutela dei diritti civili, ecc.); il resto del mondo, cioè tutti i soggetti stranieri che scambiano beni e servizi instaurando rapporti economici con il nostro Paese (importazioni ed esportazioni). Lo scambio in un sistema economico e in una economia di mercato consiste nella libera e reciproca cessione dei beni o dei servizi fra due o più soggetti, e i beni oggetto di scambio si dicono merce. Tra una merce scambiata e le altre con cui viene scambiata si instaura un rapporto di scambio o ragione di scambio, che indica appunto la quantità di merce che si scambia con un unità di merce considerata. Il baratto è la forma più antica di scambio e consiste nello scambio di merce contro merce, senza impiego di moneta; lo scambio con l impiego della moneta consente operazioni più agevoli e il valore della merce espresso in moneta corrisponde al prezzo. Il lavoro è l altro aspetto rilevante dell attività economica e per divisione del lavoro si intende che ciascun soggetto svolge un lavoro speci co, diretto alla produzione di un bene o di un numero limitato di beni, che poi scambia con beni o servizi offerti da altri soggetti. Il fatto che ogni soggetto svolga un lavoro speci co consente di ottenere un prodotto quantitativamente e qualitativamente superiore: la capacità del lavoratore che si specializza nella produzione di un determinato bene aumenta con l aumentare della produzione; diminuiscono i tempi di produzione perché il lavoratore non deve imparare continuamente qualcosa di nuovo e la maggiore specializzazione nell utilizzo dei mezzi di produzione consente di produrre in modo migliore. L insieme delle contrattazioni fra gli operatori economici, che costituiscono la domanda e l offerta di un bene o di un servizio, prende il nome di mercato: esso richiede l uso della moneta come mezzo di scambio e di misura del valore del bene. Nel sistema economico troviamo tre tipi di mercato: 1) il mercato dei beni e dei servizi che vengono venduti dalle imprese e acquistati dalle famiglie o scambiati tra imprese (mezzi tecnici e servizi); 2) il mercato del lavoro in cui le imprese corrispondono ai lavoratori una retribuzione in cambio del lavoro; 3) il mercato della moneta in cui operano tutti i soggetti che domandano ed offrono moneta (famiglie, imprese, banche, Enti, Stato). A 1.7 Circuito economico Abbiamo visto che nel mercato del lavoro le imprese si rivolgono alle famiglie, per ottenere la disponibilità di lavoro, retribuendo i lavoratori, e per produrre dei beni che metteranno sul mercato destinandoli alle famiglie, le quali pagheranno con i redditi conseguiti. Se la famiglia non ha reddito per acquistare, l impresa non vende; se l impresa non vende, non dà reddito alla famiglia. Capitolo 1 OPERATORI ECONOMICI SCAMBIO E MERCE DIVISIONE DEL LAVORO MERCATO 11

ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
ECONOMIA E GESTIONE AGROTERRITORIALE
con elementi di politica, contabilità e matematica finanziaria