Agricoltura sostenibile, biologica e difesa delle colture

Appendice - Parte 1a a Corpo giallo 2 Occhio bianco 6 Occhio rugoso Ala senza venature trasvers. Ala seghettata 13 Occhio rugoso e chiaro Occhio vermiglio 28 33 37 Corpo nero 43 Setole corte Occhio reniforme In base all associazione (quindi al linkage) dei geni è possibile costruire le mappe genetiche o mappe di concatenazione [ 13 ] che localizzano geni conosciuti sui cromosomi utilizzando specifici marcatori. Esistono tre tipi di marcatori: i marcatori morfologici o fenotipici: si basano sulle caratteristiche visibili (ad esempio in Drosophila il colore degli occhi, del corpo, ecc.) e poiché si tratta di geni, cioè parti di DNA codificante, la loro posizione nel cromosoma si ricava attraverso incroci programmati sperimentali; i marcatori biochimici: sono geni che codificano per prodotti biochimici, visibili solo mediante specifiche analisi, come la ricerca dei gruppi sanguigni o di una determinata proteina nel plasma o nel latte, o degli isoenzimi (forme alternative di uno stesso enzima, che svolgono la stessa funzione in un dato organismo anche se possono differenziarsi per uno o più amminoacidi); i marcatori molecolari: non sono geni, cioè non codificano per proteine, ma sono semplicemente tratti di DNA che vengono ereditati secondo le modalità mendeliane. Si trovano sparsi in tutto il genoma e sono caratterizzati da notevole polimorfismo, cioè esistono non solo in due alleli, ma in moltissime varianti alleliche. Oggi i marcatori a DNA, cioè microsatelliti, RFLP, VNTR e SNP sono i più usati, per l analisi di linkage perché hanno permesso di definire il numero e la morfologia dei cromosomi, cioè il cariotipo o mappa cromosomica di molte specie di organismi. 20 Ali corte 56 57 62 Occhio chiaro 155 66 Setole 13 Mappa genetica di un cromosoma della drosofila (a) e linkage del pisello (b). MAPPA CROMOSOMICA DI LINKAGE DEL PISELLO b 1 2 a chi3 vi1 chi4 chi22 au li if miv vac1 chi17 y pra rup sru d Pur Him re foe t fom nap dl cot mie lac am oli cor ins af 10 12 red i cry wa oh 9 10 10 6 8 5 8 5 4 10 12 6 6 4 4 4 4 4 4 6 5 4 11 6 30 gri ram 6 21 par sal o sb 3 chi5 ar stp uni 25 2 3 m 11 rf 14 mrfo ch3 chi23 inc s wb k pafl beg fn pal 25 mier coe mp fr Gty er 1 Bra lob alt sub F Pu wel la st 18 10 9 pla Kpa fov och ca l den str 7 5 6 5 6 4 2 chi16 4 14 8 26 14 19 5 6 yp Lap1 op rb Ro chi6 17 b 22 gl rag was dem fo Tra fa 28 td 10 10 14 Fw 9 13 fru Np chi1 vim lum pro chi9 olv chi5 le prae v curt kp 6 4 lm p 25 5 4 na lt te coh com 6 5 9 cona 8 pl 15 7 fl [b1] 12 cal laf sul 6 7 8 wsp 9 24 15 ce fs pat con un 0120.Appendice.indd 155 SC chi21 cov py alb cri miu cr cotr fna sbm 12 10 6 7 gp 10 9 6 wlo 14 13 16 7 6 8 4 cp teu n Br 10 5 14 z 19 Dpo 11 4 24 25 ve 4 lat mine 10 11 Xa1 23 15 8 11 5 6 7 5 7 6 6 pa u 30 20 5 11 rub 16 chi1 coch 10 obo 8 8 10 r tl Ho 7 bt pt 14/04/21 10:46

Agricoltura sostenibile, biologica e difesa delle colture
Agricoltura sostenibile, biologica e difesa delle colture