Confusione sessuale e disorientamento

Parte 1 136 Agroambiente, Sostenibilità e Produzioni Il disorientamento o distrazione sessuale (in inglese il termine è ancora più descrittivo: false trail following cioè inseguimento di falsa traccia), si basa sul creare una moltitudine di sorgenti di richiamo sessuale, ossia di false femmine. In questo modo il maschio è distratto da un esagerata quantità di segnali artificiali e solo casualmente potrà incrociare quello effettivamente emesso da una vera femmina. La confusione sessuale classica si realizza diffondendo il feromone per mezzo di dispenser (per la confusione sessuale si utilizzano fino a 1.000 dispenser per ettaro a seconda del modello), mentre la tecnica del disorientamento sessuale prevede un numero di erogatori che va da 2.000 a 4.000 per ettaro. Sono state approntate varianti a quest ultima tattica, come quella assai ingegnosa della autoconfusione (auto-confusion): si impregna una capannina di feromone femminile, i maschi attratti la attraversano e si coprono di polvere di feromone. Una volta usciti non riescono più a localizzare le femmine e producono false piste per gli altri maschi, fungendo da diffusori mobili. Inoltre, il trasferimento della polvere avviene anche per contatto tra maschi e l effetto di confusione si diffonde in tutta la popolazione maschile in campo. I feromoni sessuali dei lepidotteri sono generalmente molecole di 12-18 atomi di carbonio appartenenti alle famiglie chimiche degli aldeidi, esteri e alcoli; quelli di sintesi si sono dimostrati altrettanto validi rispetto a quelli naturali: anzi, spesso sono più attrattivi a lunga distanza, ma la curva di emissione tende ovviamente a decrescere nel tempo. Vengono comunque prodotti diffusori con carica e tempi di rilascio normalmente sufficienti per una stagione; quelli oggi in commercio hanno forme varie: blister con ampolle e occhiello per l aggancio ai rami, busta piatta con gancio, capillare variamente conformato per poter provvedere al fissaggio [ 65 ]. Esistono anche apparecchiature a rilascio temporizzato del feromone, modalità tra l altro verosimilmente analoga a quanto avviene in natura. Le trappole sono generalmente costituite da fogli di materiale robusto e resistente, cosparsi di colla su cui gli insetti restano attaccati e da sistemi di richiamo che servono a stimolare gli organi di senso del fitofago e attirarlo verso la trappola. Il richiamo può essere costituito da luce (trappole luminose), da un particolare colore (trappole cromotropiche che sfruttano l attrazione esercitata sugli insetti da colori come il giallo, l azzurro, il bianco o il rosso), da esche alimentari che sprigionano un odore attrattivo, o dai feromoni sessuali artificiali [ 63b ], cioè sostanze che imitano quelle emesse naturalmente dagli insetti. I feromoni degli insetti hanno rivoluzionato da circa quaranta anni l approccio al monitoraggio, grazie alla specificità di attrazione e all elevata attività biologica, ma hanno mostrato di poter essere applicati con successo anche come mezzo diretto di lotta a molti insetti che danneggiano le coltivazioni frutticole e la vite. Tali tecnologie innovative sono la confusione sessuale e il disorientamento sessuale. In particolare, gli insetti dannosi sono i lepidotteri (farfalle) che, quando sono allo stadio di larve (bruchi), possono attaccare i frutti e le foglie, cibandosi e scavando gallerie al loro interno. Confusione sessuale e disorientamento Entrambi i metodi, confusione sessuale e disorientamento hanno lo scopo di impedire l accoppiamento degli insetti e si basano sull utilizzo di quelle sostanze, chiamate ferormoni sessuali, che le femmine emettono per attirare i maschi ( Capitolo 11). La confusione sessuale (in inglese mating disruption) si fonda sul criterio di mascherare al maschio la presenza della femmina mediante la saturazione dell ambiente con un feromone femminile (il fenomeno viene tradotto in inglese con il termine cloud = nuvola, oppure fog = nebbia, che rendono bene l idea dell assenza di punti di riferimento e della perdita dell orientamento) [ 64 ]. a b c 64 (a) Trappola a feromoni per il disorientamento dei maschi della tignoletta dell uva (Lobesia botrana), un lepidottero che può arrecare notevoli danni alla produzione. (b) Esemplare adulto. (c) Larva di prima generazione su grappolino in fase di prefioritura. 0110.Parte1_Cap_04.indd 136 14/04/21 10:40

Agricoltura sostenibile, biologica e difesa delle colture
Agricoltura sostenibile, biologica e difesa delle colture