Gestione energetica e ambientale, fertilità e biodiversità

Agricoltura, innovazioni e ambiente Gestione energetica e ambientale, fertilità e biodiversità La gestione energetica deve prevedere la tendenza alla sostituzione dei combustibili fossili con fonti di energia rinnovabile (solare, eolico, metano e idrogeno da biogas agricolo) per ridurre inquinamento, emissioni gas serra, rendere il più possibile autosufficiente l attività aziendale e favorire il reimpiego degli effluenti zootecnici e degli scarti agricoli con la digestione anaerobica, per l utilizzo di fertilizzanti organici (digestati o compostati) e per restituire sostanza organica e nutrienti al suolo per ridurre il relativo carico di emissioni inquinanti e l uso dei fertilizzanti chimici di sintesi. L adozione di tecniche avanzate di lavorazione del suolo con l utilizzo di tecnologie meccaniche a basso impatto, come pneumatici anticompattamento a battistrada largo e a bassa pressione, evitando le lavorazioni profonde e favorendo le minime lavorazioni previene il rischio erosione e desertificazione. Inoltre è necessario favorire il ripristino della fertilità (ottimale struttura e composizione del terreno) con opportune tecniche come il sovescio, o le doppie colture per incrementare la produzione (biomasse) ed evitare che il terreno resti nudo a rischio erosione, favorire la cattura e l organicazione di CO2 contro l effetto serra, aumentare la fertilità dei suoli con l interramento di grandi quantità di sostanza organica. Infine è necessario favorire la riforestazione sia di aree coltivate aziendali, sia delle aree in disuso o sodive, per aumentare l efficienza fotosintetica e quindi la quantità di sostanza organica di ritorno al suolo, e preservare la biodiversità strutturale. Biotecnologie e bioprodotti Le biotecnologie agrarie o agroalimentari sono una disciplina in grado di conciliare innovazione e progresso sosteni- 101 Capitolo 4 bile a quello delle scienze naturali applicate all agricoltura; permettono di utilizzare tecniche, metodiche, organismi, e materiali che, proprio perchè di origine biologica, sono naturali, rinnovabili e biodegradabili [ 3 ]. Quindi, al pari di ogni altra rilevante forma di innovazione, anche le biotecnologie intese come utilizzo di organismi viventi, o loro parti o prodotti, per ottenere o migliorare le produzioni, possono dare un contributo importante a una agricoltura all insegna del rispetto per l ambiente e per la salute umana. Fin dalla seconda metà del secolo scorso, alla capacità millenaria di selezionare per incrementare la produzione, si sono progressivamente aggiunte le conquiste della biologia nell ambito delle ricerche sulla cellula, sul DNA e sui geni. Applicando all agricoltura le moderne tecniche biotecnologiche, si è ottenuta una risposta concreta per preservare la biodiversità, per aumentare le produzioni senza estendere le superfici coltivate, per gestire la ridotta disponibilità di suolo e di acqua e rendere le produzioni più resistenti ai cambiamenti climatici o ai patogeni, oppure per sviluppare prodotti biologici ed ecocompatibili per la difesa delle stesse colture. Basti pensare come, negli ultimi tempi, gli strumenti dell editing genomico abbiano permesso di intervenire sul DNA di una specie [ 4 ] per ottenere la modifica di alcuni geni di interesse, senza perdere i vantaggi già ottenuti in decenni, se non secoli, dal miglioramento genetico tradizionale. Con la tecnica dell editing genomico, non essendo inseriti geni estranei, non si va oltre la barriera biologica della specie e il risultato finale risulta indistinguibile rispetto a quello ottenuto con tecniche convenzionali, ma consente di raggiungere, con precisione e rapidità, risultati che teoricamente si potrebbero raggiungere solo con un faticoso e lungo processo temporale di miglioramento genetico tradizionale. b Mutazioni spontanee e selezione dei geni Selezione tradizionale a Coltura o specie primitiva Specie attuale Editing genomico Mutazioni indotte con editing genomico e selezione del gene Pianta selvatica 3 Impiego di un drone per il trattamento della soia contro ragnetto rosso mediante soluzione contenente uova dei fitoseidi predatori Phytoseiulus persimilis e Amblyseius andersoni. 0110.Parte1_Cap_04.indd 101 Rapida selezione della nuova specie 4 Fase della modifica del DNA con la tecnica dell editing genomico. 14/04/21 10:39

Agricoltura sostenibile, biologica e difesa delle colture
Agricoltura sostenibile, biologica e difesa delle colture