NUOVE Biotecnologie Agrarie e Biologia Applicata

I batteri fitopatogeni tubercoli [ 10 ] (es. da Pseudomonas syringae subsp. savastanoi su oleandro e olivo): localizzati su foglie, steli e radici della pianta ospite, hanno superficie dapprima liscia (di consistenza spugnosa) poi rugosa, percorsa da screpolature, e infine legnosa; proliferazione abnorme di germogli (es. da Rhodococcus fascians su fragola, geranio, ecc.): spesso la pianta convive con queste iperplasie, ma se è colpita negli stadi iniziali dello sviluppo, può essere seriamente danneggiata. 283 Capitolo 8 2. Cancri: si manifestano su tronco, rami e branche di piante legnose e arbustive. Nelle aree colpite il tessuto corticale appare inizialmente idropico, leggermente rigonfio e inscurito; in seguito si manifesta un disseccamento del tessuto canceroso con bordo evidente e superficie depressa e percorsa da screpolature. Sotto la corteccia i tessuti appaiono idropici (cioè gonfi di liquido) e/o imbruniti. La parte della piante che sovrasta il cancro manifesta improvvisi disseccamenti di germogli, foglie, fiori, frutti, rami, branche. Se la penetrazione è avvenuta a partire dai fiori o dai germogli, questi disseccano e in seguito si manifesta il cancro. Gocciole di essudato batterico biancastro (che in seguito vira al bruno) possono fuoriuscire dalle lesioni cancerose. Tipici agenti di cancri sono Pseudomonas syringae, Xanthomonas campestris pv. pruni, Erwinia amylovora [ 11 ]. 3. Marciumi molli: colpiscono organi carnosi in pieno campo, in serra e anche in magazzino, specie in condizioni a 10 Tubercoli batterici su foglia di oleandro. b c d 0160.Parte2_Cap_08.indd 283 11 Cancri batterici con diverse sintomatologie: su foglie (a) e frutti (b), su tronco di ontano (c), su foglie e frutti di arancio (d). 26/02/21 16:59

NUOVE Biotecnologie Agrarie e Biologia Applicata
NUOVE Biotecnologie Agrarie e Biologia Applicata