Ormone della crescita (GH o somatotropo)

Parte 1 128 Biologia applicata, Biotecnologie, Agroambiente 14 Produzione dell insulina da DNA ricombinante. Purificazione Batterio ricombinante Gene dell insulina Insulina Fermentatore (coltivazione su larga scala di batteri) L obiettivo di ottenere insulina simile a quella umana è stato raggiunto con le tecniche dell ingegneria genetica [ 14 ] inserendo il gene d insulina umano in un batterio che, divenuto ricombinante, viene prodotto su larga scala secondo una tecnica definita di fermentazione. 1 m3 di coltura batterica produce 200 g di insulina che si otteneva da ben 1.800-2.000 kg di pancreas animale. Prima di essere commercializzata la proteina viene purificata e analizzata. ORMONE DELLA CRESCITA (GH O SOMATOTROPO) Si tratta di una proteina (una catena di 191 amminoacidi) prodotta dalle cellule del lobo anteriore dell ipofisi, con la funzione di stimolare la crescita delle ossa e del corpo. La carenza è causa del nanismo ipofisario, la cui unica terapia in passato era la somministrazione di ormone di origine umana e che veniva ricavato dall ipofisi dei cadaveri. Somministrare ormone di origine umana comporta molte difficoltà sia nel trovare il materiale sia nella possibilità di trovarlo contaminato da prioni responsabili di quella forma degenerativa nota come sindrome di Creutzfeldt-Jakob. La tecnica del DNA ricombinante ha risolto questi aspetti. Tale tecnica consiste nel prendere il gene di cui si necessita la sintesi e inserirlo nel DNA di un organismo vivente, generalmente un batterio come Escherichia coli. Quando il batterio replica il proprio DNA, riproduce automaticamente il gene che gli è stato innestato e sulla base delle sue informazioni sintetizza la proteina (GH) che poi è estratta, purificata e utilizzata secondo le necessità. L ormone della crescita da DNA ricombinante (rGH) che viene utilizzato oggi è strutturalmente, chimicamente e biologicamente equivalente all ormone umano, ed è prodotto nelle quantità programmate e non comporta nessun rischio di infezioni. ATTIVATORE TISSUTALE DEL PLASMINOGENO un enzima, chimicamente una proteina (una catena di 527 amminoacidi). Nell organismo viene prodotto dai tessuti degli endoteli vasali con il compito di attivare il plasminogeno trasformandolo in plasmina, sostanza capace di rendere solubile la fibrina. Questa sostanza è il polimero che, trattenendo come una rete le piastrine, forma un trombo. In condizioni normali, in caso di lesione arteriosa l attivatore si libera e produce plasmina che scioglie il trombo; non così in caso 0110.Parte1_Cap_04.indd 128 di malattie trombotiche, responsabili di molti decessi nei Paesi industrializzati. L attivatore tissutale del plasminogeno [ 15 ] viene oggi prodotto con le tecniche del DNA ricombinante che hanno consentito l ampia disponibilità di questa sostanza. VACCINI I vaccini sono in grado di stimolare il sistema immunitario a produrre una risposta che conferisce protezione (immunità) contro una specifica malattia e attivare nello stesso tempo una memoria immunitaria di questa prima risposta. Le radici di queste strategie risalgono a Jenner e Pasteur, che hanno rispettivamente scoperto il vaccino contro il vaiolo e la rabbia. Una volta che è stato identificato il responsabile di una determinata malattia infettiva, un microrganismo oppure una sua tossina, è possibile adottare diverse strategie per sviluppare un vaccino specifico. I vaccini si distinguono in tradizionali e nuovi, ottenuti con tecniche ricombinanti. I primi sono: vaccini inattivati prodotti uccidendo il microrganismo responsabile della malattia con calore o raggi UV o con sostanze chimiche (acetone, betapropiolattone, fenolo). Sono vaccini sicuri perché i microrganismi trattati in questo modo non possono ritornare alla forma patogena. Sono anche stabili, tanto che non è necessario di solito conservarli in frigorifero e per questo motivo, sono particolarmente adatti per l utilizzo nel terzo mondo. Plasminogeno 1 Plasmina attivatore tissutale del plasminogeno Fibrina 15 Visualizzazione dell azione dell attivatore tissutale a livello del plasminogeno. Piastrine 26/02/21 17:02

NUOVE Biotecnologie Agrarie e Biologia Applicata
NUOVE Biotecnologie Agrarie e Biologia Applicata