PRODUZIONI VEGETALI 

Verifiche COLTURE ARBOREE DRUPACEE 335 Capitolo 7 Libro digitale QUESITI A RISPOSTA APERTA 1. Indica le caratteristiche botaniche e morfologiche delle drupacee. 2. Quali sono le esigenze pedoclimatiche del pesco? 3. Descrivi i principali stadi fenologici del pesco. 4. Come avviene la propagazione per seme del pesco? 5. Descrivi le caratteristiche della forma di allevamento del pesco a vasetto ritardato. 6. Indica i vantaggi e gli svantaggi dell allevamento a Y del pesco. 7. Quali sono i criteri della potatura di produzione del pesco? 8. Quali sono le caratteristiche che definiscono il livello qualitativo delle pesche? 9. Quali sono le esigenze pedoclimatiche dell albicocco? 10. Descrivi le caratteristiche principali del portainnesto Franco comune utilizzato per l albicocco. 11. Quali sono le esigenze pedoclimatiche dell albicocco? 12. Descrivi le principali attività di gestione del suolo dell albicoccheto. 13. Quali sono le caratteristiche che definiscono il livello qualitativo delle albicocche? 14. Descrivi le esigenze climatiche e pedologiche del susino. 15. Indica le caratteristiche della forma di allevamento del susino a vaso californiano. 16. Quali sono le esigenze climatiche e pedologiche del ciliegio? 17. Indica le caratteristiche della forma di allevamento del ciliegio a palmetta. 18. Descrivi le caratteristiche del portainnesto di ciliegio GiSeLa 5. 19. Descrivi le esigenze climatiche e pedologiche del mandorlo. 20. Quali sono i criteri della potatura di produzione del mandorlo? QUESITI A RISPOSTA MULTIPLA 1. Le gemme a fiore del pesco iniziano a differenziarsi da: a metà maggio b metà giugno c metà agosto 2. La polpa delle pesche caratterizzata da grande consistenza e croccantezza è detta: a stony hard b non melting c melting 3. Il franco di coltivazione della coltura del pesco è di: a 40-60 cm b 60-80 cm c 80-100 cm 4. La pratica del diradamento del pesco si esegue quando i frutti hanno raggiunto un diametro medio di: a 5-10 mm b 15-30 mm c 30-45 mm 5. L apporto annuale di azoto in un pescheto si aggira su quali valori? a 100-150 kg/ha b 80-90 kg/ha c 40-70 kg/ha 6. Il metodo più utilizzato per la propagazione dell albicocco è: a innesto a marza b innesto a gemma dormiente c innesto a gemma vegetante 0180.C_Capitolo_07.indd 335 7. La coltivazione dell albicocco è da evitare in terreni con pH: a > 7,5 b > 6,4 c < 5,4 8. La forma di allevamento dell albicocco a Tatura trellis ha densità di impianto di: a 3,5-4 3 1-2 m b 4,5-5 3 1-2 m c 6,5-6 3 1-2 m 9. Prima dell impianto di un albicoccheto è utile un apporto di letame maturo di: a 20-40 t/ha b 40-60 t/ha c 60-80 t/ha 10. La palmetta è una forma di allevamento: a in volume b appiattita c colonnare 11. Nella concimazione di produzione del susino l apporto annuale di potassio è di: a 70-90 kg/ha b 100-150 kg/ha c 40-60 kg/ha 26/03/20 18:04

PRODUZIONI VEGETALI 
PRODUZIONI VEGETALI 
Volume B - Arboree