PRODUZIONI VEGETALI 

COLTURE ARBOREE DRUPACEE G LOSSARY Nutrizione minerale (piante): Mineral nutrition (plants) Diagnostica fogliare: Foliar diagnostic 283 Capitolo 7 Nei terreni tendenti al compattamento è preferibile evitare organi lavoranti rotativi con zappette o che comunque favoriscano il formarsi di una suola di lavorazione compatta. Inoltre, è bene ricordare che la lavorazione deve essere superficiale per non danneggiare l apparato radicale. Il diserbo chimico nel pescheto si applica normalmente localizzato su una banda di terreno lungo la fila; la larghezza della striscia diserbata di norma non supera il 30% della larghezza della superficie. Concimazione Per una razionale concimazione del pescheto si deve tener conto di diversi fattori, i più importanti dei quali sono la natura del terreno, il contenuto in elementi minerali, il clima, la pianta e la tecnica colturale. La nutrizione minerale è influenzata dall età della pianta (fase di accrescimento, fase di piena fruttificazione, fase di invecchiamento) e dal ciclo di fruttificazione (induzione fiorale, fioritura e allegagione, accrescimento e maturazione dei frutti). L analisi del terreno, prima e dopo l impianto, è sicuramente utile, ma non sufficiente per conoscere il reale fabbisogno delle piante e va integrata con la diagnostica fogliare che, nel pesco, è in grado di determinare il reale stato nutritivo. La conservazione di un corretto equilibrio vegeto-produttivo si attua con una razionale concimazione sia nella fase di allevamento sia nella fase di produzione (7.31), associata a una specifica potatura di produzione. CONCIMAZIONE DI FONDO Prima dell impianto è utile un apporto di sostanza organica, meglio se rappresentata da letame maturo (40-60 t/ha). Per quanto riguarda la concimazione minerale, con la concimazione di fondo bisogna apportare principalmente fosforo e potassio in termini di circa 200-250 kg/ha di P2O5 e 300-350 kg/ha di K2O. CONCIMAZIONE DI ALLEVAMENTO Al fine di garantire un favorevole sviluppo delle piante si apporta: 1° anno N 40 kg/ha; P2O5 15 kg/ha; K2O 20 kg/ha; 2° anno N 60 kg/ha, P2O5 25 kg/ha; K2O 40 kg/ha. CONCIMAZIONE DI PRODUZIONE Indicativamente si apportano ogni anno circa 100-150 kg/ ha di azoto, 50-70 kg/ha di P2O5, 100-150 kg/ha di K2O. consigliabile frazionare la distribuzione dell azoto come segue: 30-40% prima della fioritura, 20-40% all indurimento del nocciolo, 30-40% a fine estate. In genere, la concimazione fosfo-potassica è eseguita in autunno, oppure a fine inverno, con interramento dei concimi. Irrigazione Il pesco è una pianta molto esigente, si stima infatti che un ettaro di pescheto consumi, durante il periodo vegetativo, da 2.500 a 4.000 m3 d acqua. Si tratta pertanto di una coltura che richiede costanti apporti idrici mediante appropriati sistemi di irrigazione. Sono da considerarsi validi tutti i metodi che consentono un applicazione di volumi idrici sufficientemente uniformi e precisi e con la possibilità di una buona automazione; attualmente i più validi sono i metodi di distribuzione localizzata. Il metodo tradizionale per aspersione ormai è usato solo in quelle zone in cui esistono problemi di difesa dalle gelate (irrigazione antibrina). Nella moderna peschicoltura si preferisce ricorrere a impianti fissi, evitando tutti quei metodi che utilizzano volumi di acqua troppo elevati e non garantiscono una distribuzione idrica uniforme. Una particolare tecnica di gestione dell irrigazione è quella del deficit idrico controllato, che consiste nell indurre un lieve stress idrico alle piante, tale da stimolare un rallentamento dello sviluppo dei germogli a favore dei frutti. ELEMENTI CONTENUTI NEL TERRENO NELLE FOGLIE ASPORTAZIONI kg/ha/ANNO FABBISOGNI PER ETTARO (kg/ha) PRE-IMPIANTO ALLEVAMENTO PRODUZIONE 100-140 40 kg/ha 1° anno 60 kg/ha 2° anno 100-150 (% s.s.) 7.31 Esempio dei valori relativi agli elementi nutritivi contenuti nel terreno e nelle foglie; agli elementi asportati e ai fabbisogni medi nelle varie fasi vitali del ciclo del pesco. 0160.A_Capitolo_07.indd 283 N 0,5% 3-3,5 P2O5 150-200 kg/ha 0,2-0,3 30-50 200-250 15 kg/ha 1° anno 25 kg/ha 2° anno 50-70 K2O 500-800 kg/ha 2,5-3,5 60-120 300-350 20 kg/ha 1° anno 40 kg/ha 2° anno 100-150 26/03/20 17:57

PRODUZIONI VEGETALI 
PRODUZIONI VEGETALI 
Volume B - Arboree