Castnide delle palme (South American palm borer)

Difesa: Verde alberato urbano Castnide delle palme Fitofago z Paysandisia archon Descrizione L adulto è una h grande farfalla con apertura alare intorno ai 10 cm [ 80a ] e il suo volo è ben udibile. Le ali anteriori appaiono di un color grigio-oliva, mentre quelle posteriori sono arancione con ampia banda trasversale nera maculata di bianco; le antenne sono di tipo clavato. Le femmine sono dotate di un ovidepositore a forma di ago di 4-5 mm. La larva è bianco-crema con capo color nocciola e corpo segmentato (il secondo segmento toracico è più largo degli altri), provvista di zampe toraciche e pseudozampe addominali, di dimensioni a maturità no a 9 cm di lunghezza e 1,5 di diametro [ 80b ]. La crisalide è di colore terra bruciata, di 5 cm di lunghezza, racchiusa in un bozzolo co- 129 Capitolo 2 South American palm borer C z lassificazione ord. Lepidotteri fam. Castniidae a struito con bre della palma tappezzate all interno di seta e secrezioni [ 80c ]. L uovo è lungo circa 5 mm, la sua forma ricorda quella della cariosside di riso, ma con 6-8 creste longitudinali [ 80d ]. Piante ospiti e distribuzioh ne Il castnide è originario del Sud America e le prime segnalazioni della sua presenza in Europa sono del 2001: prima in Spagna e Francia, successivamente in altri Paesi, tra cui il nostro (in particolare nelle Regioni centro-meridionali). Esso ha come ospiti vari generi di palme purché di diametro di almeno 5 cm; da noi è stata riscontrata su Trachycarpus fortunei, Phoenix canariensis e soprattutto Chamaerops humilis che è l unica palma indigena. b c Biologia P. archon è un lepidottero diurno che fa la sua apparih zione tra maggio e settembre. Dopo l accoppiamento la femmina depone le uova nel corso di tutta la stagione (si presume ben oltre il centinaio) tra le bre delle foglie all inserzione del rachide. La schiusura avviene dopo 2-3 settimane e la larva neonata (di colore rosato, provvista di setole e lunga 7 mm) penetra all interno della palma alimentandosi dei suoi tessuti e approfondendosi tramite gallerie longitudinali tendenzialmente rettilinee, il cui diametro aumenta in misura dell accrescimento della larva stessa. La vita larvale prosegue generalmente per più di un anno, dunque sverna in questa fase una o due volte in rapporto all epoca di ovideposizione; alla ne dello sviluppo si incrisalida risalendo verso la super cie dove forma un bozzolo, posizionato in modo da facilitare lo sfarfallamento dell adulto, forma in cui rimane da 40 a 70 giorni in funzione della temperatura. d e 80 (a) Esemplare adulto; (b) larva; (c) crisalide nella camera pupale; (d) uovo (cortesia dott. L. Barraco); (e) esemplari di P. archon in copula: il riconoscimento dei sessi si basa, oltre che sulla presenza dell ovodepositore nella femmina, anche su segmenti addominali (6 nella femmina, 7 nel maschio), sulla forma di particolari setole frenuli sulle ali, che servono per l accoppiamento e sulla grandezza (leggermente maggiore nella femmina). 0100.Capitolo_2_b.indd 129 09/03/22 17:39

DIFESA E GESTIONE DELLE PIANTE
DIFESA E GESTIONE DELLE PIANTE