5 Cedro: avversità

Fascicolo 5 118 Difesa: verde ornamentale, paesaggistico e forestale Cedro: avversità Afidi del cedro Aphids Fitofago z Cinara cedri Classificazione z ord. Hemiptera fam. Aphididae a b Descrizione Virginopara attera: corpo piriforme di colore h grigio-bronzeo, provvisto di un sottile rivestimento crostoso, lunghezza 3-3,8 mm. Virginopara alata: di forma ovoidale, tonalità di colore simile, ma più scuro della precedente, ali trasparenti, dimensioni 3-3,7 mm. Maschio alato: colore bruno chiaro, misurante poco meno di 3 mm. Femmina anfigonica poco più grande e simile alla virginopara attera. Piante ospiti e distribuzione Vengono attaccati Cedrus h atlantica e Cedrus deodara e Cedrus libani. Questo a de è originario del Marocco e della Turchia; in Italia è noto dal 1974. Biologia C. cedri è specie che svolge un h olociclo monoico, con presenza successiva di fondatrici, fondatrigenie che partoriscono le sessupare da cui nascono gli an gonici. Dopo l accoppiamento le femmine an goniche depongono le uova durevoli destinate a svernare; tuttavia negli inverni miti alcune virginopare attere continuano a sopravvivere riunite in piccole colonie e a riprodur- 55 (a) Colonia di afidi. Oltre a Cinara cedri, i cedri vengono attaccati da un altro afide (b) Cedrobium laportei, originario del Marocco, che produce danni simili al primo. si (paraciclo). La presenza delle colonie dell insetto è massima in primavera [ 55 ]. Danni Le punture provocano caduta h degli aghi e colatura di melata seguita dalla comparsa di fumaggini. Antagonisti h Predatori: Neurotteri Crisopidi, Ditteri Sirfidi, Coleotteri Coccinellidi. z Difesa In caso di forte infestazione si può intervenire in tarda primavera con trattamenti insetticidi a base di pirimicarb, dopo aver lavato la chioma con sapone molle (sali di potassio degli acidi grassi) o bagnante di uso agricolo. APPROFONDIMENTO 8 Specie ornamentali di cedro Alla famiglia delle Pinacee appartengono tre specie di grande importanza ornamentale: cedro dell'Atlante (Cedrus atlantica), diffuso in NordAfrica nella catena dell Atlante, detto anche cedro argentato per la sfumatura delle foglie. Spesso viene impiegato come portinnesto per altri cedri; cedro dell'Himalaya (Cedrus deodara), originario del versante occidentale dell'Himalaya, caratteristico per i rami penduli; a cedro del Libano (Cedrus libani), cresce spontaneo sui monti del Libano, della Siria e della Turchia meridionale. Si tratta di alberi longevi che possono raggiungere i 40 m di altezza. Spesso sono piantati vicino alle abitazioni senza tenere conto dello sviluppo che avranno crescendo, i forti venti e le nevicate possono determinare stroncamenti di branche e rottura del cimale. Sovente si ricorre alla potatura di contenimento con riduzione della chioma. b c 56 (a) Gruppo di cedri a sviluppo naturale. (b) Cedro potato con riduzione omogenea della chioma. (c) Drastica riduzione della chioma in cedri piantumati troppo vicino all'abitazione. 0100.Capitolo_2_b.indd 118 07/03/22 17:24

DIFESA E GESTIONE DELLE PIANTE
DIFESA E GESTIONE DELLE PIANTE