2 Platano: avversità

Difesa: Verde alberato urbano 2 109 Capitolo 2 Platano: avversità Cancro colorato Canker stain Agente causale z Ceratocystis mbriata f.sp. platani Classificazione z div. Ascomycota fam. Ceratocystidaceae Sintomatologia Sulla chioma h si manifestano microfillia e successiva filloptosi con deperimenti [ 33 ] che possono assumere un decorso cronico oppure acuto con disseccamenti repentini (colpo apoplettico). Sugli organi legnosi compaiono fessurazioni e se la corteccia è chiara si osserva una colorazione brunonocciola con sfumature violacee; sollevando la corteccia in corrispondenza dei cancri, il legno sottostante appare di colore caffè-latte o quasi nero [ 34 ]; le zone scure hanno contorno irregolare e sono ben distinte dalle parti sane, non di rado con distribuzione a macchia di leopardo; si possono avere, ma non sempre, lesioni di aspetto canceroso. Lungo il fusto e alla sua base si possono formare ricacci che poi dissecca- no quando il patogeno li raggiunge [ 35 ]. Un aspetto sintomatologico caratteristico del cancro colorato è l assenza di cercini cicatriziali attorno alle lesioni, fatto dovuto alla grande aggressività del patogeno che rallenta i processi di cicatrizzazione. In sezione i rami e il tronco delle piante infettate mostrano imbrunimenti che si estendono in direzione radiale verso il centro [ 36 ]. a b Piante ospiti e distribuzione h Il patogeno aggredisce esclusivamente essenze del genere Platanus. C. mbriata è originario del Nord America. giunto in Europa presumibilmente durante la seconda guerra mondiale. In Italia il cancro colorato fu segnalato per la prima volta a Caserta nel 1954 e si è successivamente esteso in quasi tutta la Penisola. 34 (a) Disseccamenti settoriali dovuti a trasmissione del patogeno attraverso tagli di potatura. (b) Riscoppi vegetativi alla base di platano ammalato (cortesia S. Cravero SFR Piemonte). a 33 Platano con forte deperimento della chioma dovuto a infezione da cancro colorato trasmessa per via radicale (cortesia G. Gullino SFR Piemonte). b 35 (a) Colorazione anomala sul tronco di pianta ammalata (cortesia S. Cravero SFR Piemonte). (b) Tassellatura, praticata per prelevare legno per diagnosi di laboratorio, che ha messo in luce una zona sottocorticale ammalata di colore scuro. 36 Sezione del tronco di un platano abbattuto in cui sono evidenti gli imbrunimenti che si irradiano verso il centro; il nome comune di cancro colorato dato alla malattia deriva dalla colorazione, variabile dal rosso-violaceo al bluastro, che assumono le zone alterate (cortesia S. Cravero SFR Piemonte). 0100.Capitolo_2_b.indd 109 07/03/22 17:24

DIFESA E GESTIONE DELLE PIANTE
DIFESA E GESTIONE DELLE PIANTE