DIFESA DELLE COLTURE AGRARIE

Agricoltura, sostenibilità, difesa delle colture 2. avere consapevolezza che gli antagonisti sono organismi viventi e che il loro impiego va programmato e non può assolutamente essere paragonato a un trattamento con prodotti chimici e quindi non ci si può attendere un immediato abbattimento dei fitofagi; 3. attuare un continuo monitoraggio dell ambiente in cui si lavora. Questo comporta l adozione di strumenti per il controllo delle condizioni climatiche, per l osservazione di insetti e acari, per la cattura o il monitoraggio degli organismi nocivi attraverso trappole a feromoni o cromotropiche; 4. operare al fine di assicurare una riduzione dei danni entro soglie economiche tollerabili valutando il rapporto costi/benefici che deve essere stabilizzato in un intervallo di tempo il più ampio possibile. In questo modo la graduale adozione di modelli agricoli strutturati potrà favorire sempre meglio la produzione di 7 Intro cibo sano e di buona qualità in equilibrio con l ambiente naturale, sostenere e attenuare l impatto dei cambiamenti climatici, evolversi con produzioni realizzate in armonia con i contesti sociali, per contribuire a promuovere e sostenere lo sviluppo grazie al raggiungimento di un agricoltura sostenibile. L obiettivo è realizzare un modello di produzione economicamente vantaggioso per gli agricoltori, rispettoso dell ambiente attraverso la conservazione nel tempo della fertilità del suolo, della biodiversità e delle risorse ambientali, socialmente giusto, in quanto contribuisce a migliorare la qualità della vita dei produttori e dei consumatori, non solo per la generazione attuale ma, soprattutto, per le generazioni future. Lo studio e la conoscenza di alterazioni, parassiti e problematiche che andremo a indagare in questo volume può essere schematicamente riassunto come di seguito. MAPPA DI SINTESI DEI CONTENUTI DEL TESTO 2 1 AGRONOMICA A DIFESA IN FITOSANITARIA 4 SOSTENIBILE PR 6 S OD ES OTT M AM I FITO SANITARI I 5 Derrate alimentari A Semi e granelle immagazzinati per la vendita e trasformazione industriale cereali leguminose, ecc. crucifere, ecc. B Ortofrutta e verdura B immagazzinata e commercializzata frutta (mele pere, ecc.) verdura (patate, pomodori, ecc.) C Alimenti trasformati immagazzinati e commercializzati farine, biscotti, pasta, salumi, insaccati e prodotti trasformati in genere Colture orticole malattie e fitofagi comuni Rosacee, fragola Solanacee Cucurbitacee Insalate Ombrellifere Composite Liliacee Brassicacee Leguminose ATA GR TE BIOLOG IC Colture cerealicole frumento e cereali a paglia: mais, riso Oleaginose: soia, girasole e colza barbabietola da zucchero 3 Colture agroindustriali, foraggere e officinali tabacco piante da fibra: cotone e canapa foraggere leguminose pratensi foraggere graminacee pratensi Colture di piante sarmentose vite actinidia Colture di piante arbustive e arboree A olivicoltura B pomacee: melo, pero C drupacee: ciliegio, pesco, albicocco, susino D agrumicoltura E frutticoltura minore 10 Lo schema riepiloga gli ambiti di indagine esplorati in questo volume. 01_Introduzione.indd 7 04/03/22 13:07

DIFESA DELLE COLTURE AGRARIE
DIFESA DELLE COLTURE AGRARIE