CAPITOLO 1 DIFESA: Colture cerealicole

DIFESA: Colture cerealicole Q A o I c G M S PERCORSO E AMBITI OPERATIVI S W 1 Aspetti introduttivi 4 Frumento e cereali N B 7 Riso: malattie fungine a paglia: fitofagi Ogni coltura cerealicola va seguita nelle sue diverse fasi: semina, emergenza, accestimento, levata, botticella, spigatura, fioritura, maturazione lattea, maturazione piena, raccolta. Fondamentale è la scelta varietale (cv resistenti), la densità colturale e l adeguata concimazione. Nematodi: lunghe rotazioni. Afidi, Cimici: se abbondanti trattare con insetticidi piretroidi che fermano anche la Cecidomia. Tignola del culmo: prevenire arando presto le stoppie. Criocera: può raramente trasmettere virus. Zabro gobbo: rotazioni. Elateridi: arature profonde, concia del seme. Brusone: necrosi maculate su foglie, culmo, pannocchia. Elmintosporiosi: necrotizza germinelli e cotiledone, foglie e infiorescenze. Coltivare varietà resistenti, concia del seme, trattamenti con fungicidi, rotazioni colturali, riduzione concimazione azotata. M G a R P R P R P 2 Frumento e cereali a paglia: virosi SBWMV (Soil-Borne Wheat mosaic virus) trasmesso dal protozoo Polymyxa graminis. WSMV Wheat streak mosaic virus trasmesso dall acaro Aceria tosichella. BYDV (Barley yellow dwarf virus) trasmesso da afidi su orzo. Seminare cv resistenti, effettuare rotazioni colturali. 3 Frumento e cereali 5 Mais: malattie fungine 8 Riso: fitofagi Fusariosi del mais (producono tossine pericolose per tutti gli animali, uomo compreso). Carbone (nelle antiche varietà si manifesta con vistosi tumori commestibili quando immaturi, poi ripieni di spore nere): coltivare varietà resistenti e conciare il seme. Punteruolo acquatico: coleottero con larve che erodono le radici. Nematode bianco: punge foglie e pannocchia. Nematode galligeno: punge le radici formando galle. Coppetta del riso: crostaceo che intorbida l acqua e punge le radichette disturbando il germogliamento. 6 Mais: fitofagi I cereali sono oggi la fonte primaria di alimenti energetici per tutta l umanità. Su queste importantissime piante l uomo ha agito fin dai primordi dell attività agricola con la selezione, gli incroci e l ingegneria genetica, al fine di ottenere piante resistenti alle avversità ambientali e parassitarie e per ottenere le massime produzioni ai minimi costi, in modo da fornire energia alimentare a popolazioni in continua crescita. La difesa dei cereali dai patogeni e dai fitofagi si basa essenzialmente su pratiche che evitano costosi interventi chimici in campo. Pratica comune è la concia del seme con antifungini e insetticidi. 03_Capitolo 1.indd 20 S S S R R S P Piralide: lepidottero con larva su foglie, culmo, spiga. Diabrotica: coleottero con larve su radici, causa allettamenti, gli adulti erodono foglie e fiori. Insetti Delfacidi: gli adulti della cicalina striata (Laodelphax striatellus) trasmettono il virus del nanismo ruvido del mais MRDV (Maize rough dwarf virus). IN SINTESI M E M P a paglia: malattie fungine Mal del piede, Mal bianco (Oidio), Rincosporiosi dell orzo: evitare i ristagni idrici, semine rade con cv resistenti, poco azoto. Ruggini: seminare cv resistenti. Septoriosi e Staganosporiosi, Rizottoniosi, Nerume, Carie e Carbone: concia del seme con almeno 2 diversi principi attivi. R P R R N A C a ABSTRACT Chapter 1 - Defence: Cereal crops Today, cereals are the primary source of energy foods for the whole mankind. Man has worked on these very important crops since the beginning of farming with selection, crossbreeding and genetic engineering, in order to obtain plants resistant to environmental and parasitic adversities and obtain maximum yields at minimum costs, as well as provide food to constantly growing populations. The defence of cereals from pathogens and pests is essentially based on practices that avoid expensive chemical interventions in the fields. Common practice is seed treatment with antifungal products and insecticides. 04/03/22 13:55 F F F F M S C C T T C U

DIFESA DELLE COLTURE AGRARIE
DIFESA DELLE COLTURE AGRARIE